14 anni a Carminati, 18 a Buzzi


Le pene sono state ridotte, ma l’aggravante mafiosa è stata riconosciuta.

Buzzi e Carminati - Mafia Capitale

Nell’aula bunker di Rebibbia è arrivata la sentenza d’appello sul processo “Mondo di mezzo”, vicenda nota anche come “Mafia Capitale”. Nonostante sia stata riconosciuta l’aggravante mafiosa, rispetto al primo grado le pene sono state ridotte per Massimo Carminati, che da 20 anni passa a 14 anni e mezzo, e per Salvatore Buzzi, che da 19 anni passa a 18 anni e 4 mesi.

Ricordiamo che nel processo di primo grado l’aggravante mafiosa cadde, perché non fu ritenuto possibile applicare alla lettera il 416bis, ma questa volta è stata riconosciuta, accogliendo dunque in parte la richiesta della Procura di Roma, che in secondo grado ha impugnato la sentenza di primo solo nella parte in cui è stata rigettata l’esistenza dell’associazione mafiosa.

Lo scorso marzo, nella sua requisitoria, la Procura di Roma aveva chiesto 26 anni e mezzo per Carminati e 25 anni e 9 mesi per Buzzi. Erano stati poi chiesti anche 24 anni per Riccardo Brugia, 18 anni per Matteo Calvio, 17 anni e mezzo per Paolo Di Ninno, 16 anni e 10 mesi per Agostino Gaglianone, 18 anni e mezzo per Luca Gramazio, 17 anni per Alessandra Garrone, 14 anni e mezzo per Franco Panzironi.




Link ufficiale: http://www.blogo.it/rss