3 morti. Sisma anche in Papua Nuova Guinea


Non c’è pace per l’Indonesia. Dopo il terremoto e violento tsunami del 28 settembre scorso che hanno provocato oltre duemila vittime accertate nell’isola di Sulawesi e migliaia di dispersi, questa notte la terra ha tremato di nuovo provocando almeno tre vittime e quattro feriti. È stata registrata una scossa di magnitudo 6 che nella notte ha colpito la costa di Bali e East Java. A fornire un primo bilancio di vittime e feriti sono le autorità indonesiane. Il terremoto registrato nella notte non ha portato variazioni all’agenda dei lavori dei meeting annuali di Fmi e Banca Mondiale, al via in queste ore e in programma fino a domenica proprio nell’isola di Bali.

Terremoto in Papua Nuova Guinea – E l’Indonesia non è l’unico Paese colpito nelle ultime ore da violente scosse di terremoto. Due forti scosse, rispettivamente di magnitudo 7.0 e 6.5, sono state registrate in Papua Nuova Guinea, una alle 22.48 (le 7.48 ora locale) e l’altra a mezzanotte (le 9 locali). Al momento non si segnalano danni a persone e cose. Le due forti scosse – nel mezzo ci sono stati anche degli eventi di minore entità – sono state segnalate dall’Usgs e anche dall’Ingv. Il Pacific tsunami warning center ha indicato in un primo momento una allerta tsunami, ritirata poco dopo, prevedendo “possibili fluttuazioni di entità moderata delle onde sulle zone costiere nelle prossime ore”, tali da consigliare prudenza lungo le coste. L’epicentro della prima scossa è stato individuato a 130 chilometri dalla città di Kimbe, a una profondità di 81 chilometri. Quello della seconda non lontano da Boungainville, verso le isole Salomone, nel sudovest dell’oceano Pacifico.

Sisma nelle isole Curili – Un terremoto di magnitudo 6.6 è stato registrato anche al largo delle isole Curili, territorio russo tra l’estremità nordorientale dell’isola giapponese di Hokkaido e la penisola russa della Kamchatka. Neppure in questo caso risulta una allerta tsunami, né si segnalano danni a persone e cose. Il sisma si è verificato all’1.16 ora italiana (le 11.16 locali), a una profondità di 10 chilometri.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/