5 consigli per superare settembre senza stress


Sonno, stress, tristezza, nervosismo, difficoltà a concentrasi, cattivo umore e apatia. Se anche voi mostrate questi sintomi allora la diagnosi non può che essere una: avete la “sindrome da rientro”, che si manifesta dopo aver trascorso le vacanze estive in posti magnifici, baciati dal sole, in compagnia del partner e degli amici di sempre, e lontano dalle ansie della quotidianità. Settembre è il periodo di maggiore incidenza di questa patologia, perché coincide con il ritorno in città e soprattutto al lavoro. Ogni anno, secondo gli esperti, sono circa 6 milioni gli italiani che ne soffrono. Niente paura, però. Per guarire e ritrovare il sorriso si possono seguire alcuni facili trucchi.

Procedere con calma

Prima di tutto, bisogna fare in modo che il distacco tra il relax della vacanza e il rientro traumatico a lavoro non sia repentino. Tutto deve avvenire gradualmente e con calma, magari concedendosi ancora un paio di giorni liberi da impegni prima di iniziare le attività abituali. E anche una volta tornati alla vostra scrivania, non fatevi sopraffare da impegni, riunioni ed e-mail, ma stilate una lista di urgenze da sbrigare prima di tutto il resto e concedetevi qualche ora di sonno in più: se c’è una cosa certa è che non potrete recuperare tutto il lavoro lasciato durante le ferie in un solo giorno.

Regalarsi un “rientro da urlo”

Se proprio si deve rientrare in ufficio, allora che sia un “rientro da urlo”. Come? Provando a vincere diecimila euro di bonus su StarCasinò. Basta partecipare al concorso sul sito dedicato e aspettare l’estrazione. Fino al prossimo 30 settembre, alla fine di ogni settimana saranno sorteggiati 25 fortunati che avranno la possibilità di superare al meglio lo stress da ritorno al lavoro dopo le vacanze. Provare per credere.

Programmare la prossima vacanza

Se le ferie sembrano un lontano ricordo, bisogna correre ai ripari pianificando una nuova vacanza o una piccola fuga di qualche giorno. In alternativa, potete dare ampio sfogo ai ricordi della vostra estate, dedicandovi alla stampa delle foto e alla preparazione delle ricette tipiche del luogo che avete visitato. In questo modo, potrete mantenere vive le emozioni di quel periodo felice e senza stress e riuscire ad affrontare meglio la routine quotidiana.

Fare sport e curare il corpo

Quello che vi serve per rendere meno traumatico il rientro al lavoro è coccolarvi un po’, dedicandovi allo sport che più vi piace e prendendovi cura del vostro corpo. Anche una semplice passeggiata prima di andare in ufficio potrà avere effetti benefici sul vostro stato d’animo. L’esercizio fisico, soprattutto se praticato all’aperto, è uno infatti dei migliori alleati per combattere lo stress, incrementando nel sangue il livello di endorfine, le sostanze chimiche prodotte dal cervello dotate di proprietà euforizzanti e di conseguenza antidepressive. Ciò vi aiuterà, inoltre, a mantenere più a lungo i benefici del riposo estivo.

Fare attenzione all’alimentazione

Soprattutto se in vacanza ci si è nutriti in maniera disordinata e sbilanciata, al rientro bisogna riprendere un’alimentazione più equilibrata, a cominciare dalla colazione. Partire col piede giusto al mattino, mangiando alimenti sani e corretti dal punto di vista nutrizionale, come latte, yogurt e frutta, dà l’energia giusta per non affaticarsi nel corso della giornata. Un buon recupero va, però, di pari passo anche con una giusta idratazione: l’acqua, concordano gli esperti, è essenziale per guarire dalla sindrome da rientro.

Articolo sponsorizzato. 


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/