a 24 anni lotta per la vita


Kaiser Khan, 24 anni (Facebook).
in foto: Kaiser Khan, 24 anni (Facebook).

Per ben 17 mesi il persistente prurito che avvertiva su tutto il corpo, accompagnato da eritema, è stato liquidato dai medici come un semplice eczema. Invece, Kaiser Khan, aspirante barbiere originario di Warwickshire e studente universitario oggi 24enne, aveva un tumore del sistema linfatico contro il quale combatte ancora. Il suo inferno è cominciato nel 2015, quando, a 21 anni, poco dopo aver iniziato a Liverpool alla John Moores University, gli è stato diagnosticato un eczema, che ha curato per più di un anno con creme e altri rimedi casalinghi. Ma quando quei sintomi sono diventati insopportabili, e ne sono comparsi di nuovi, come perdita di peso e sudorazione costante, ed è stato sottoposto finalmente ad analisi più approfondite, la diagnosi è stata terribile: si trattava del Linfoma di Hodgkin, per altro ad uno stadio avanzato, che se non curato in fretta l’avrebbe ucciso. Era il gennaio del 2016, esattamente un anno dopo le prime visite.

Kaiser è stato così sottoposto a dodici lunghi ed estenuanti cicli di chemioterapia, prima di sapere che il tumore si è rimpicciolito e che può tornare a sperare nella guarigione. Dovrà continuare a sottoporsi a controlli regolari almeno fino al 2021 per assicurarsi che non sia di nuovo in pericolo. “Era l’ottobre del 2014 quando mi sono trasferito all’Università e ho cominciato ad avvertire i primi sintomi – ha raccontato il ragazzo in una intervista ripresa anche dal Daily Mail -. Non solo prurito: non riuscivo a mangiare, ero nervoso, poi quando ho notato delle eruzioni cutanee sulle braccia sono andato dal medico. Ma lui mi ha detto che un semplice eczema, che sarebbe andato via dopo poco. E invece è peggiorato, ho cominciato a sanguinare dalla testa ai piedi, il prurito non mi dava tregua neanche di notte. Sapevo che c’era dell’altro, ma nessuno specialista è stato in grado di darmi la diagnosi precisa. Ho anche pensato di togliermi la vita, talmente era insopportabile quel dolore”.

Poi, dopo un anno, Kaiser è riuscito a scoprire la verità grazie ad un medico del Queen Elizabeth Hospital, a Birmingham. “Mi ha detto che avevo una massa enorme sul petto, appena sopra al cuore e che era molto aggressiva. Era un Linfoma di Hodgkin al quarto stadio e si era diffuso al mio polmone destro. Ero arrabbiato ma anche sollevato perché finalmente sapevo cosa avevo. Sono stato sottoposto ad una operazione chirurgica e mi hanno detto che potevo lasciarci la pelle”. Dopo due anni, il tumore si è ridotto, ma potrebbe tornare, come accade per la leucemia. “Sono preoccupato ma devo andare avanti con la mia vita – ha concluso Kaiser -. Per me ogni giorno vissuto in più è una benedizione e voglio condividere la mia storia con tutti affinché nessuno soffra quello che ho patito io”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/