a destra non si sfonda


La difesa dell’Inter cerca un padrone sulla destra. Con l’arrivo di Sime Vrsaljko i nerazzurri puntavano a sistemare definitivamente il ruolo di terzino destro, ma finora Luciano Spalletti non ha avuto le risposte che voleva. Il croato ha avuto pi di qualche problema fisico, si alternato molto spesso con Danilo D’Ambrosio, e in entrambi i casi il rendimento stato sotto le aspettative.

Sime Vrsaljko, 26 anni, in azione a San Siro contro il Barcellona Getty

Sime Vrsaljko, 26 anni, in azione a San Siro contro il Barcellona Getty

Sime Vrsaljko, gi in Italia con Genoa e Sassuolo, stato corteggiato a lungo dai nerazzurri: arrivato in prestito con diritto di riscatto dall’Atletico Madrid, in un’operazione complessiva da 24 milioni di euro (6,5 per il prestito oneroso e altri 17,5 per il riscatto), il terzino croato ha pagato le fatiche mondiali e soprattutto l’infortunio al ginocchio sinistro rimediato in Russia. Finora ha giocato 7 partite tra Serie A e Champions League, 5 da titolare, con un andamento non troppo convincente: in campionato (366 i minuti in campo) la sua media voto Gazzetta 5,8, con il picco della partita di Ferrara, dove ha preso 6,5 servendo a Icardi l’assist per l’1-0. Ecco, gli assist. Sime, preso soprattutto per aumentare i rifornimenti per Maurito, si visto pochissimo in questa versione. Ora tornato di nuovo con la Croazia: chiss che ritrovare la maglia della nazionale non gli serva da spinta anche per prendersi l’Inter.


d’ambrosio gi
Poi c’ Danilo D’Ambrosio. L’esterno nerazzurro sembrava destinato a vivere un anno da rincalzo e invece in questi primi mesi della stagione Luciano Spalletti si spesso affidato a lui, anche quando ha schierato la difesa a tre. Pure Danilo, per, non quasi mai stato tra i migliori: c’ l’eccezione Inter-Fiorentina, in cui ha segnato il gol del definitivo 2-1, ma per il resto le sue prestazioni sono spesso state al di sotto della sufficienza e la media voto Gazzetta (5,44) il timbro su un momento poco felice. Finora D’Ambrosio ha giocato 11 partite totali (tra A e Champions), tutte partendo titolare: con la Viola arrivato il voto pi alto (6,5), mentre nel disastro di Bergamo stato uno dei peggiori (4). Contro l’Atalanta tutta l’Inter franata: per riprendersi velocemente anche i terzini destri dovranno fare qualcosa in pi.

 Carlo Angioni 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it