allagamenti, danni e gente sui tetti


Il maltempo torna a far paura in Sicilia dopo le vittime di domenica scorsa. È straripato il fiume Mazaro a Mazara del Vallo, nella provincia di Trapani, dove piove incessantemente dalla scorsa notte, così come anche in altri centri della provincia. A Mazara del Vallo si segnalano allagamenti e danni: le zone basse della città sono state allagate e molte persone sono state costrette a salire ai piani alti delle case. Per il momento non si registrano feriti, ma le conseguenze economiche sono ingenti: alcune barche sono andate distrutte. Sul posto sono al lavoro quattro squadre dei vigili del fuoco e un’altra sta arrivando da Palermo. Il comando provinciale di Trapani ha inviato anche la sezione soccorritori acquatici. Per la giornata odierna la Protezione Civile Regionale ha diffuso un avviso per rischio meteo-idrogeologico e idraulico, valido fino alle ore 24 di oggi. L’allerta meteo è arancione.

La denuncia del sindaco di Mazara del Vallo: “Nessun intervento da 8 anni” – Il sindaco di Mazara del Vallo Nicola Cristaldi ha detto che sono caduti nella notte oltre 80 mm di pioggia. “Emerge una particolare situazione critica sul fiume Mazaro – ha aggiunto il primo cittadino – dove alcune piccole imbarcazioni hanno rotto gli ormeggi e purtroppo alcune sono affondate. Grazie all’intervento immediato degli uomini della Capitaneria di Porto alcune, compresa la stessa Chiatta, sono state recuperate senza apparenti danni”. “Quanto accaduto – ha aggiunto ancora il sindaco siciliano – fa emergere ulteriormente la gravità della situazione sul fiume Mazaro per il quale da 8 anni aspettiamo che la Regione autorizzi i lavori per l’assetto idrogeologico dello stesso”. Per il sindaco “sono chiare ed evidenti le responsabilità di chi si trova ad adottare quei provvedimenti che dovrebbero autorizzare i lavori che ancora non sono stati effettuati”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/