“Alleluia” o “L’è juventino”? La reazione social a Commisso: il popolo viola si divide


Firenze, si sa, è la città dei guelfi e ghibellini, il luogo per eccellenza in cui il dividersi in fazioni rappresenta da sempre il dna di un popolo. E lo è, ovviamente, anche stavolta, parlando di Fiorentina, tema tanto caro a tutti o quasi nel capoluogo toscano. Questa mattina i tifosi gigliati si sono svegliati con una notiziona: l’imprenditore italo-americano Rocco Commisso sarebbe vicinissimo ad acquistare il club viola. Ed ovviamente i social sono esplosi nel giro di poche ore, scatenando l’ironia, come sempre, degli appassionati, ma anche tantissime considerazioni e riflessioni. In particolare, sulla cifra che, secondo il New York Times, Commisso verserebbe ai Della Valle per l’acquisizione del club: 150 milioni di dollari, poco più di 135 milioni di Euro. Cifra ritenuta da molti davvero bassa. “Temo allora che Chiesa sia stato giù venduto e che il ricavato della sua cessione verrà sommato dai Della Valle all’offerta di Commisso”, scrive un tifoso sulla nostra pagina Facebook, assecondato poi da moltissimi. “Ma questo Commisso l’è della Juve!”, sottolineano ironicamente tanti altri, indicando appunto la fede calcistica che lo stesso imprenditore italo-americano aveva rivelato l’estate scorsa, quando si era parlato di lui in chiave Milan. “Peggio dei Della Valle non potrà fare, ha anche più soldi di loro” oppure “Presto li rimpiangerete i marchigiani” altri pensieri social sostenuti da molti. Ma c’è un desiderio che accomuna tutti o quasi: “E adesso Antognoni presidente con Batistuta in società”. Sotto alcuni tweet:

 

 

Violanews consiglia

Chi è Rocco Commisso, l’uomo che vuole la Fiorentina




Link ufficiale: gazzetta.it