altre donne denunciano il medico e la fidanzata


Dopo l’appello del procuratore di Orange, in California, che si occupa del caso del chirurgo Grant William Robicheaux e della fidanzata Cerissa Laura Riley, decine di persone si sono fatte avanti dicendosi vittime di quella coppia apparentemente “insospettate”. Il chirurgo trentottenne e la compagna di trentuno anni sono stati arrestati per due casi di stupro avvenuti nel 2016, ma sin dall’inizio la polizia americana ha ipotizzato che le vittime potrebbero essere molte di più. I due avrebbero usato il loro charme per avvicinare possibili vittime in locali, ristoranti, ma a quanto pare avrebbero adescato delle donne anche tramite delle app come ad esempio Tinder. Inizialmente erano due le donne che hanno denunciato di essere state drogate e violentate dalla coppia nel loro appartamento di Newport Beach, Los Angeles, ma appunto adesso l’inchiesta si sta velocemente allargando. Seconda la polizia della contea di Orange, potrebbero essere centinaia le persone coinvolte. Sul telefono dell’uomo sono stati trovati migliaia di filmati che testimonierebbero le aggressioni. E finora sono almeno dodici le persone che si sono fatte avanti dopo l’appello lanciato dal procuratore per accusare la coppia.

Il chirurgo e la compagna devono rispondere di diverse accuse, dallo stupro al possesso di droghe e armi. Contro le loro vittime hanno usato sicuramente ecstasy, droga dello stupro e cocaina. Una delle persone che ha denunciato il medico e l’altra donna arriva dalla Louisiana e ha detto di essere stata aggredita circa venti anni fa. Qualcuna li ha definiti come dei “Bonnie and Clyde” e ha detto che i due avevano lavorato insieme per renderla incapace di reagire e violentarla. Grant William Robicheaux e Cerissa Laura Riley hanno respinto le accuse e sono usciti dal carcere pagando una cauzione. Se condannati, lui rischia fino a 40 anni di carcere, lei fino a 30.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/