Amelia muore in cinque giorni a 7 anni


Cagliari è in lutto per la morte di Amelia Sorrentino, deceduta a soli 7 anni per una improvvisa patologia intestinale che l’ha portata via in soli cinque giorni e di cui nessuno si era mai accorto. La piccola era figlia di Corrado, sportivo molto noto in città, ex campione di nuoto e allenatore nella piscina Atlantide di Elmas. La bambina era stata ricoverata lo scorso sabato notte all’ospedale Brotzu del capoluogo sardo. Dopo qualche giorno, il papà aveva pubblicato su Facebook un lungo post nel quale ha raccontato che Amelia dava piccoli segni di miglioramento e chiedeva preghiere per sua figlia insieme alla moglie Rossana Pintu, ex campionessa di ginnastica. Poi le sue condizioni sono improvvisamente precipitate e per lei non c’è stato nulla da fare.

I genitori hanno deciso l’espianto degli organi: le sue cornee hanno già restituito la vista ad altri due bimbi. Nessuno si era accorto della malattia di cui soffriva la bambina, fino a quando non ha accusato un malore poco meno di una settimana fa: ha avvertito un forte mal di pancia e poi ha perso conoscenza. Grande commozione ai funerali di Amelia, che si sono celebrati oggi, domenica 18 novembre, nella chiesa di San Giacomo. Oltre ai parenti e agli amici, erano presenti anche i compagni di scuola e di nuoto, ciascuno con una rosa bianca in mano. L’amore dei genitori, ha detto il sacerdote nell’omelia, è l’eredità che Amelia ha lasciato.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/