aneddoti, ricordi e un regalo da Venditti


Francesco Totti. Twitter

Francesco Totti. Twitter

Francesco Totti simbolo di un calcio che non esiste pi e Francesco Totti dirigente: stasera lo storico capitano della Roma andato da Fabio Fazio, su Rai Uno, a presentare il suo libro, che uscir gioved. Nessuna parola sul difficile momento della squadra – da stanotte in ritiro a Trigoria -, ma soltanto un ricordo di quella che stata la sua straordinaria carriera. Su un trono voluto da Fazio e accompagnato da gladiatori romani Totti, un po’ a disagio anche perch consapevole della giornata vissuta da Di Francesco e dai calciatori, si raccontato, tra aneddoti noti (il bacio in fronte di Giovanni Paolo II, la difficolt a girare per Roma, le notti da ragazzino sempre insieme al pallone) e novit legate alla sua nuova vita. La dieta: “Ilary non vuole vedermi ingrassare”, e il rapporto con il figlio Cristian, che gioca nel settore giovanile della Roma: “Quando non ha segnato per andare a vedere come stava il portiere ha fatto quello che avrebbe dovuto fare qualsiasi ragazzo. Certo – ha scherzato Totti – io al posto suo avrei prima fatto gol. L’intervista in inglese? Merito di mia moglie, lei che ha voluto che i nostri figli andassero alla scuola internazionale”.

con venditti
Totti ha poi ricevuto anche una sorpresa da Antonello Venditti che, in collegamento dall’Arena di Verona, gli ha dedicato “Giulio Cesare”: “Era l’anno dei Mondiali quelli del 2006, Francesco Totti era un ragazzo come noi”, ha cantato, proprio quando l’ex numero 10 apparso sul maxi schermo. Lui ha sorriso, salutato, ha letto anche una vecchia barzelletta ed andato via. Sorridente, ma al tempo stesso consapevole che per tanti tifosi della Roma stasera c’era poco da sorridere.


 Chiara Zucchelli 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it