Arkana, il nuovo crossover Renault


MOSCA – In coda, ordinata e pulita, seguendo la moda, cercando libertà ed emozioni occidentali, ma anche occasioni terrene e palpabili per trasformare il sacrario della Piazza Rossa in un delizioso mercato protetto, mentre Putin racconta in tv le nuove prospettive e cerca di annullare le nuove contraddizioni della Santa Madre Russia, Mosca ascolta, propone. E apre le porte maestose del Mias, il Salone internazionale dell’auto, appuntamento biennale e seguitissimo.

Il crossover francese

Il primo uppercut dello show cars lo assesta Renault svelando la punta di diamante della produzione eurasiatica, il crossover Arkana, che sposa, secondo tendenze consolidate, l’eleganza della berlina e la solidità del Suv, in un segmento sempre più competitivo, e nel contempo apre una linea un po’ glamour che dall’Est potrebbe arrivare alle capitali europee.

Muscoloso e sexy

Nuovo concept, design innovativo, tutte le caratteristiche del marchio. Un asso nella manica, a sentire Nicolas Maure, chairman Eurasia Renault. Muscoloso e sexy: la robustezza coniuga un’importante altezza libera dal suolo, larghi passaruota e cerchi da 19 pollici, decisamente da fuoristrada. Nelle intenzioni, Arkana è pronto per qualsiasi tipo di terreno e di clima. La linea di cintura molto alta e il profilo coupé del tetto sono integrati alle fasce laterali cromate e al tetto panoramico in vetro.

L’aumento delle vendite

«Profilo atletico e sensualità francese», sostiene Laurens van den Acker, il giovane designer olandese direttore dello stile Renault. Che, secondo un rigoroso piano strategico intende aumentare il volume delle vendite a 5 milioni di unità entro il 2022. Nel 2017 Renault ha realizzato un terzo delle vendite di auto del mercato russo. E la Russia è il secondo mercato mondiale per il gruppo.

29 agosto 2018 (modifica il 29 agosto 2018 | 12:40)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Link ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml