Atalanta, quanto manca Gomez. Il Papu tenta il recupero per la Coppa Italia


Alejandro

Alejandro “Papu” Gomez, 31 anni. Getty

Quanto manca questo Papu. Per capirlo, oltre al campo, sufficiente analizzare le sue dichiarazioni a inizio dicembre: “Il dispendio di energie superiore, a fine partita sono stanco morto, ma nessuno nella rosa avrebbe potuto sostituire Cristante”. Nessuno, se non Gomez. Ciao ciao quindi alla fascia, l dove si divertiva largo a sinistra nel tridente. Dallo scorso 21 ottobre (5-1 in casa del Chievo), “10” di numero e di fatto: trequartista tra le linee alle spalle dei due attaccanti, pronto a “farsi in quattro” andando pure qualche metro indietro a dare una mano a De Roon e Freuler da vero e proprio “tuttocampista”. E nonostante stia giocando pi lontano dalla porta, lo score resta super positivo (5 gol e ben 8 assist in 23 presenze in questa Serie A). La sua assenza nel k.o. per 2-0 di Torino si fatta sentire, lo staff medico far il possibile per recuperarlo per la Fiorentina.

FORFEIT PESANTE
Risentimento ai flessori della coscia sinistra patito nella ripresa di Atalanta-Milan, a quel punto spazio a Kulusevski. Classe 2000, nelle idee del mister da tempo il “vice” Papu. Ieri, contro il Toro, sembrava che la maglia da titolare fosse pronta per lui, ma alla fine ecco Gosens (a sinistra) con Hateboer a destra e Castagne vicino a Ilicic e Zapata. Esordio dal 1′ rimandato dopo i 18′ di Frosinone e la mezzora contro i rossoneri, evidentemente il Gasp ne sta centellinando l’utilizzo per inserirlo al meglio e gradualmente. E in effetti anche i 72′ giocati con i granata (dentro proprio per l’esterno tedesco, infortunato) non sono stati indimenticabili (come quelli della squadra). Gomez resta insostituibile, fondamentale per la Dea averlo al Franchi.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

VERSO FIRENZE
“Ha ancora dei problemi a scattare, il fastidio ai flessori della coscia non passato, ma spero sia disponibile per mercoled”, quando con la Fiorentina si giocher la prima delle due semifinali di Coppa Italia. Cos ieri Gasperini sul capitano, le cui condizioni saranno valutate attentamente ora dopo ora. Troppo importante questo match-one contro la Viola, dove il Papu ricoprirebbe l’ormai consolidato ruolo da trequartista. Per il resto, al posto di Freuler squalificato (come Djimsiti), possibile un’altra chance per Pasalic, con Hateboer a destra e Castagne a sinistra. Tra i pali Berisha (non perfetto contro Mazzarri), in difesa rientreranno Toloi e Palomino (in panchina in campionato), per la terza maglia per ora resiste il ballottaggio Mancini-Masiello.


Link ufficiale: gazzetta.it