Auschwitz, tre studentesse scattano una foto facendo il saluto romano: rischiano il carcere


Tre studentesse si sono fatte immortalare in una foto facendo il saluto romano mentre sono in gita nel campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia. Sta facendo il giro del mondo l’immagine, che potrebbe costare cara alle adolescenti, rischiando adesso ben tre anni di carcere. Lo scatto, pubblicato su Instagram, è stato prontamente rimosso dall’autrice dopo essersi resa conto del putiferio creato. Ciò non ha impedito alle autorità polacche di individuarle e denunciarle.

“La direzione ha sollecitato la procura a indagare per apologia di nazismo e vilipendio al memoriale“, è stato il commento al portale locale “Wp.pl” di Bartosz Bartyzel, il portavoce del museo di Auschwitz. “Un comportamento del genere è scioccante e terrificante. L’educazione e la sensibilità per il tragico destino di tutte le vittime di Auschwitz sono molto importanti”, ha sottolineato. In realtà in Polonia non c’è una legge specifica che regola questa materia, ma chi si è sentito offeso dal gesto delle tre studentesse ha chiesto che venga applicata la normativa che punisce chi diffonde sentimenti di odio, per cui è prevista una pena fino a tre anni di carcere.

Non è la prima volta che accadono episodi del genere nel campo di concentramento dove sono morti durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale quasi un milione di ebrei. Lo scorso marzo, uno studente israeliano aveva urinato su un monumento dedicato alle vittime del nazismo all’interno del campo di concentramento, mentre nel 2017 un gruppo di ragazzi svedesi venne multato per alcuni commenti inappropriati durante la visita al museo.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/