B-Tech, le Alfa Romeo dei giovani


Torino Anche per l’Alfa Romeo l’obiettivo fare breccia tra i Millennials, le generazioni nate tra il 1981 e il 1995 che ora hanno un’et compresa tra i 23 e i 37 anni. Rappresentano il 24 per cento della popolazione mondiale, vale a dire 1,7 miliardi di donne e uomini con una notevole propensione al consumo.

Un racconto per immagini

A differenza di coloro che fanno parte delle generazioni anta, cui tremano i polsi quando parlano di Alfa Romeo conoscendone per filo e per segno la storia, il palmares, la tecnologia, il blasone, i Millennials devono essere edotti. E per farlo con loro occorre comunicare in maniera nuova e diretta, con un umorismo non convenzionale trasmesso da qualcuno con cui possano identificarsi. Come, per esempio, le fotografie di Giovanni Gastel, un artista e un maestro della fotografia, al quale stato affidato il compito di raccontare in immagini Giulia, Stelvio e Giulietta B-Tech, i nuovi tre modelli Alfa Romeo che si distinguono per una caratterizzazione estetica che mostra inediti dettagli in nero lucido, per i badge identificativi bruniti, per l’ampio spazio destinato all’utilizzo di contenuti tecnologici votati al comfort, alla sicurezza e alla connettivit. Tre nuove interpretazioni del Made in Italy automobilistico che si potranno vedere nelle concessionarie aperte apposta per questo lancio tutti i sabati e le domeniche di questo mese di settembre 2018.

Il fotografo Giovanni Gastel e l’Alfa Romeo Stelvio
Il fotografo Giovanni Gastel e l’Alfa Romeo Stelvio

La modella dark e il businessman

Giovanni Gastel, attraverso l’individuazione di aree tematiche, ha enfatizzato le caratteristiche della gamma B-Tech. Sono state ritratte secondo schemi inediti, facendo dialogare mondi diversi – dice Gastel – ma senza mai rinunciare all’equilibrio n al mio ideale di eleganza. La rappresentazione del design si evoluta per associazione: l’abitacolo pulito ed essenziale e il profilo muscolare di Stelvio B-Tech, per esempio, accolgono le lampade Artemide, la storica azienda milanese che vanta numerosi riconoscimenti internazionali. In sintonia con le interpretazioni filologiche della griffe B-Tech, che spazia da essere (To Be, in inglese) a nero (Black, in inglese), Giulia, Stelvio e Giulietta danno ancora pi spazio ai contenuti tecnologici in un’accattivante veste estetica ricca di dettagli bruniti micalizzati lucidi. Cos nelle immagini di Gastel compaiono la modella dark e il businessman che non rinuncia alla sportivit a bordo di Alfa Romeo Giulia B-Tech.

Un dettaglio dell’Alfa Romeo Giulietta B-Tech
Un dettaglio dell’Alfa Romeo Giulietta B-Tech

Milano, capitale dell’innovazione

Quest’ultima la vettura che ha introdotto il nuovo paradigma del brand, ed capace di coniugare la pi gloriosa tradizione Alfa Romeo con il meglio della tecnologia. L’interpretazione diventa personificazione in Giulietta, la grintosa protagonista del suo segmento, nella quale convergono la moda senza tempo della cravatta e un giovane modello fashion, pronto per un cocktail. la tecnologia che confina con la bellezza, in un dialogo che avviene a Milano, proprio nella citt natale mia e di Alfa Romeo – conclude Gastel -. Una metropoli che ancora una volta si trasforma in una intraprendente capitale dell’innovazione, dello stile e dei linguaggi sperimentali, il reale significato del marchio Alfa Romeo.

La dotazione e i prezzi

A proposito di tecnologia, Giulia e Stelvio B-Tech offrono di serie l’Adaptive Cruise Control, l’infotainment Alfa Connect con schermo da 8,8 pollici con sistema di navigazione e integrazione smartphone Apple CarPlay e Android Auto, radio Dab, proiettori anteriori Bi-xenon con lavafari e Alfa Connected Services, la suite di servizi connessi di Alfa Romeo che comprendono e-call e b-call, cio l’assicurazione satellitare che protegge i passeggeri, la gestione e il monitoraggio dello status del veicolo, la funzionalit Gps, gestibili tramite l’app per smartphone Alfa Connect. I prezzi: Giulia B-Tech da 46.400, Stelvio B-Tech da 55.150.

19 settembre 2018 (modifica il 19 settembre 2018 | 17:22)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




Link ufficiale: http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml