Bankitalia vuole un governo che non tocchi la Fornero? Si candidi alle elezioni


Dopo Matteo Salvini, anche il vicepremier Luigi Di Maio difende la riforma delle pensioni per il superamento della Legge Fornero. Con un tweet, rispondendo ai rilievi di Bankitalia espressi questo pomeriggio durante un’udizione parlamentare sulla nota di aggiornamento al Def, Luigi Di Maio ha schernito le posizioni di via Nazionale e ironizzato: “Se Bankitalia vuole un governo che non tocca la Fornero, la prossima si volta si presenti alle elezioni con questo programma. Nessun italiano ha mai votato per la Fornero. È stato un esproprio di diritti e democrazia che viene rimborsato. Giustizia è fatta. Indietro non si torna”.

Nel corso dell’audizione, Bankitalia ha spiegato che “l’aumento dei trasferimenti correnti per reddito di cittadinanza e pensioni così come gli sgravi fiscali, tendono ad avere effetti congiunturali modesti e graduali nel tempo; stimiamo che il moltiplicatore del reddito associato a questi interventi sia contenuto” e anche lo stop all’Iva dovrebbe avere “un effetto limitato, potrebbe essere ancora inferiore o nullo se il mancato aumento dell’Iva fosse già stato incorporato nelle aspettative delle famiglie. Sulle pensioni, la Nota sottolinea giustamente che le riforme pensionistiche introdotte negli ultimi vent’anni hanno significativamente migliorato sia la sostenibilità sia l’equità intergenerazionale del sistema pensionistico italiano. E’ fondamentale non tornare indietro su questi due fronti”. Dello stesso avviso anche la Corte dei Conti e il Fondo Monetario Internazionale, che questa mattina ha lanciato l’allarme Italia invitando il governo a mantenere in essere le riforme strutturali varate dai passati governi, in particolare la Legge Fornero.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/