“Benatia voleva andarsene, contento del ritorno di Caceres”


Formazioni ufficiali Juventus-Sassuolo, tanto turnover per Allegri

TORINO – L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri sta parlando dalla sala stampa dell’Allianz Stadium per presentare la partita in programma domani sera all’Olimpico contro la Lazio.

CACERES – “Caceres non è una soluzione di ripiego ma è voluto. Benatia ha chiesto di andare via, ha fatto una scelta diversa dalle nostre intenzioni ma la società lo ha accontentato e facendo valutazioni sui profili per il sostituto abbiamo avuto la fortuna che Caceres ha accettato. Conosce l’ambiente ed è affidabile, e completa un grande reparto. È un giocatore che conosco, ci può dare tanto. Prendere un altro giocatore, che magari doveva imparare la lingua e tutto sull’ambiente, ci avrebbe fatto perdere tempo. Martin è già pronto.”

LAZIO – “È sempre una partita complicata. Proveranno a battere una grande per la prima volta in stagione. Non contano le assenze, ho 16 giocatori, torna Cancelo, Pjanic lunedì si allena con la squadra. Mandzukic e Khedira rientrano con il Parma. Loro sono una squadra fisica, in casa fanno prestazioni importanti due tirano molto in porta. Vorranno riscattare la sconfitta di Napoli, noi dobbiamo dare continuità perché manca tanto allo Scudetto e ogni vittoria che facciamo una vittoria ne manca una in meno. Poi è sempre bello andare all’Olimpico, sarà una bella partita.”

CENTROCAMPO – “O giochiamo a 2 o a 3. Se gioco con 3 sono Emre can, Bentancur e Matuidi, con Bernardeschi o Douglas Costa avanti. Poi abbiamo anche una partita mercoledì. Kean è un cambio, Cancelo è a disposizione. Il centrocampo è l’unico dubbio che ho.”

DIFESA – “Caceres è un giocatore che vale i difensori che abbiamo. Può giocare a 2 nei due centrali, credo anzi che giochi meglio lì. Sono molto contento del suo arrivo. è uno positivo ed averlo nella squadra mi rende felice.”

BENATIA – “Benatia aveva giocato grandi partite e partite importanti, lui ha scelto di andare via in Qatar e la società giustamente ha valutato e accettato la sua richiesta. Tenere un giocatore contro voglia all’interno dello spogliatoio non aveva senso. Sono dispiaciuto che se ne vada ma non posso entrargli in testa per convincerlo di altre cose.”

EMRE CAN – “Ha molto da migliorare, e lo sa, soprattutto nei tempi di gioco davanti alla difesa, come Bentancur. Pjanic è più svelto, loro meno, questo fa si che la palla viaggia meno velocemente. Ma è solo questione di allenamento, Emre è migliorato nelle intuizioni di passaggio, ed ha tutto il tempo per migliorare data la sua età.”

 

 




Link ufficiale: gazzetta.it