Bergomi: “Liverpool favorito, ma occhio alla velocità di Son” – La Gazzetta dello Sport


L’ex campione del mondo, che commenterà la finale per Sky: “Il calcio inglese e i Reds la mia passione. Sarà una sfida equilibrata: leggermente meglio la squadra di Klopp”

Non poteva esserci un debutto migliore per Beppe Bergomi. L’ex campione del mondo del 1982 e storica voce di Sky al fianco di Fabio Caressa commenterà per la prima volta una finale di Champions League. E per lui sarà una finale speciale, visto il suo amore per il calcio inglese e per il Liverpool in particolare.

“E’ un passione esplosa negli anni Settanta, quando ero ragazzo, guardando quel poco che si vedeva in quegli anni – racconta -. Erano immagini affascinanti: quel modo di giocare, quegli stadi, quell’atmosfera… E in particolare mi colpì il fortissimo Liverpool di allora”.

Che ora sembra favorito in questa finale…
“Calma. Ha fatto 97 punti in campionato, prestazioni strepitose come il 4-0 al Barcellona, ha mantenuto per tutta la stagione un livello di gioco molto alto. E’ favorito, ma di poco. Il Liverpool di Klopp gioca sempre benissimo, ma fa sempre lo stesso calcio. E il Tottenham, squadra allenata molto bene, ha le armi per contenerlo e colpire in velocità. Sarà una gara equilibrata”.

Quali saranno i giocatori chiave di questa finale?
“Per il Liverpool direi sicuramente Salah. Ma occhio anche a Wijnaldum e i suoi inserimenti. Per gli Spurs direi la velocità di Son e l’inventiva di Eriksen”.

Due finali tutte inglesi. Ci dobbiamo preparare a un lungo dominio british o è solo un caso?
“E’ un momento. Il calcio inglese è di altissimo livello. Hanno tra le altre cose il vantaggio di un campionato molto difficile e competitivo che fa crescere tutti. Però le coppe sono legate a mille fattori, non è certo detto che il prossimo anno si ripeta il dominio di questa stagione”.


Link ufficiale: gazzetta.it