bimba uccisa dal tablet col quale stava giocando


Una bambina di tre anni coinvolta in un grave incidente d’auto è rimasta uccisa quando un tablet l’ha colpita in piena faccia durante l’impatto. La tragedia è avvenuta a Vilanova de Arousa, una città nel nord-ovest della Spagna: l’auto di sua madre è a andata a scontrarsi contro uno scuolabus nella giornata di lunedì.

Secondo i rapporti della Guardia Civil, la piccola era legata a un seggiolino e stava giocando col supporto elettronico: la forza dello schianto è stata così violenta da farla impattare con la tavoletta elettronica e mandarla in coma. La madre, 26 anni, il cui nome non è stato rilasciato dalle autorità, stava guidando la sua auto bianca, un’Audi, quando è finita sul retro di un autobus con a bordo 10 studenti della scuola salesiana di Cambadosen. Pare che il conducente dell’autobus scolastico abbia frenato all’improvviso per evitare di colpire due auto che erano state coinvolte in un altro incidente sulla strada.

La piccola è stata portata in ospedale ma è morta purtroppo intorno alle 5:14 dopo 20 ore di coma all’ospedale di Santiago de Compostela, riferisce l’Observador. “Non potevo evitare lo schianto” ha detto la 26enne. Il tablet le avrebbe provocato gravi ferite che alla fine si sono rivelate fatali; i medici non sono stati in grado di salvarla. Anche sua madre è rimasta ferita ed attualmente si trova ricoverata all’ospedale di Salnes a Vilanova de Arousa. Anche uno degli studenti sull’autobus ha avuto bisogno di cure ospedaliere. La divisione del traffico della Guardia Civil spagnola ha avviato un’indagine sulla morte della bimba. Il consiglio locale ha tenuto un minuto di silenzio in suo onore.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/