“Biraghi pu migliorare. Pjaca meglio nell’ultima mezz’ora”


Stefano Pioli, allenatore della Fiorentina Getty

Stefano Pioli, allenatore della Fiorentina Getty

53 anni e non sentirli. Pioli in forma perfetta e sorride pensando al proprio compleanno visto che iniziato alla grande “Perch i miei ragazzi – dice il tecnico – mi hanno regalato delle ottime bottiglie di vino rosso toscano (sorride, ndr). Quello che desiderio allenare un gruppo che ha voglia di stare insieme e questo accade gi. Allenare questi calciatori una soddisfazione impagabile e me li sto godendo al massimo”. Buone notizie anche dall’infermeria con Mirallas e Benassi completamente recuperati. Il solo infortunato resta Norgaard.

voglia di gol
Nelle ultime partite qualche errore di troppo sottoporta. “Dobbiamo sempre pensare che ogni occasione da gol potrebbe essere l’ultima o l’unica. Cos si migliora in questa circostanza. Ma in generale voglio spronare i miei calciatori a giocare semplicemente come gi stanno facendo. Prendendo l’energia dallo stadio che domani sar pieno per ottenere i tre punti”.


cagliari
Ancora Pioli. “E’ una partita particolare perch sono le due squadre dove Astori ha giocato tanto. Ma per noi in realt non cos perch ricordiamo ogni giorno Davide, lui con noi e ci pensiamo in ogni istante. Voglio vedere una Fiorentina vogliosa di vincere dall’inizio alla fine. La tragedia di Davide ha migliorato me come persona ed allenatore, cos come i miei giocatori. E ci siamo tutti ulteriormente apprezzati: ho calciatori con valori davvero importanti”.

biraghi
‘Settimana da Dio’ per il terzino, autore del gol decisivo per l’Italia in Polonia. “Alla base ci devono essere le qualit, altrimenti non puoi giocare in Serie A. Poi per serve sacrificio, continuit, convinzione e duro lavoro. Il suo miglioramento evidente e come lui tanti suoi compagni stanno facendo il giusto percorso. Ma nessuno ancora, compreso Biraghi, ha raggiunto il massimo delle proprie possibilit”.

pjaca cresce
Firenze deve ancora vedere la miglior forma del proprio numero 10. “Marko sulla strada giusta ed ha davvero grandissime qualit. Lo vedo sempre meglio, lui deve solo pensare a giocare con la massima intensit sempre, dando tutto ci che ha. Se poi dura 45′, 60′ o novanta minuti lo vedremo. La miglior prestazione ad esempio l’ha fornita a Milano contro l’Inter entrando nell’ultima mezzora perch non si preoccupato, sparando tutto ci che aveva senza gestirsi”

 Giovanni Sardelli 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it