“Bizzarro che si attacchi alla sospensione delle partite”


Il Vice Premier Matteo Salvini. Lapresse

Il Vice Premier Matteo Salvini. Lapresse

Tiene ancora banco il caso dei cori razzisti durante (e prima) la semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Milan e Lazio. Oggi Matteo Salvini risponde al d.t. del Milan Leonardo che, in un’intervista alla Gazzetta dello Sport, invitava il vicepremier a “spendere la parola vergogna (usata da quest’ultimo in riferimento alla prestazione dei rossoneri, ndr) per episodi molto pi gravi”, oltre a sostenere che la partita andasse sospesa secondo l’applicazione delle normi vigenti sul caso. “Ho letto l’intervista a Leonardo che chiedeva la sospensione della partita per qualche coro di qualche imbecille. I cori di qualche imbecille – afferma Salvini- non vengono fermati con la sospensione delle partite, ma dal 99% dei tifosi che sono educati e rispettosi”.

la frecciatina
Il vicepremier, per, non si limita a ribadire il suo punto di vista sulla questione e attacca Leonardo: “Che un dirigente di una squadra prestigiosa come il Milan si attacchi alla sospensione delle partite e faccia polemiche con gli arbitri, da tifoso, da italiano e ministro mi sembra bizzarro”. E poi un riferimento a Gattuso: “Non competenza del ministro dell’Interno decidere chi sar l’allenatore del Milan. Da tifoso mi piacerebbe che mio figlio, che oggi ha 16 anni, vedesse vincere qualcosa al Milan prima della pensione”.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it