Boga lo spacca-partite con la voglia di continuit


Jrmie Boga lo “spaccapartite”. Riflettori puntati sull’ala del Sassuolo, una delle Giovani Promesse protagonista della grande iniziativa firmata Gazzetta dello Sport in partnership con Gillette, volta alla scoperta e all’approfondimento dei migliori under 23 della Serie A, italiani e stranieri. Boga stato uno dei migliori nell’ultimo turno di campionato, quando entrato a San Siro al 17’ della ripresa e con la sua vivacit ha creato grattacapi alla difesa dell’Inter (6,5 il voto Gazzetta). Non rientrato nei tre migliori under 23 della giornata sottoposti al sondaggio dei lettori (che hanno premiato Zaniolo), ma il suo un profilo da tenere d’occhio.

in orbita chelsea
Boga stato acquistato la scorsa estate a titolo definitivo dal Chelsea per 3,5 milioni di euro, ma i Blues si sono voluti tenere il diritto di ricompra sul folletto 22enne nato a Marsiglia ma naturalizzato ivoriano, cresciuto nelle giovanili del club. Proprio nel Chelsea Boga nel 2015 si affacciato al grande pubblico vincendo la finale di Youth League, suoi due assist nel successo per 3-2 sullo Shakhtar.


in crescendo
La stagione seguente in Francia, cominciato un triennio di prestiti che lo ha visto crescere come numero di presenze: 6 da titolare su 27 in Ligue 1 con il Rennes nel 2015-16 (2 gol e 1 assist); 14 su 26 nella Liga spagnola con il Granada nel 2016-17 (2 gol e 1 assist); 24 su 31 con il Birmingham in Championship (2 gol). Boga deve molto alla sua costituzione fisica: un brevilineo (172 cm) potente ed esplosivo (75 kg), che diventa micidiale con i suoi “strappi” ed spesso utilizzato a partita in corso.

JJ

Jrmie Boga in maglia neroverde LAPRESSE

Jrmie Boga in maglia neroverde LAPRESSE

voglia di continuit
Il rovescio della medaglia forse il non essere riuscito a diventare un punto fermo, come ha detto lui stesso alla fine dell’esperienza inglese: “Non voglio un altro prestito. Questa la mia terza stagione in prestito, ho maturato molta esperienza in questa stagione al Birmingham e mi sento pronto per il prossimo anno a combattere per cercare di impormi al Chelsea o in un altro club”. Infatti arrivato il Sassuolo, ma anche un’operazione chirurgica di pulizia di una calcificazione alla tibia che lo ha tenuto out tre mesi e mezzo prima di rientrare contro l’Inter. Ma ora che Boateng volato a Barcellona…


Link ufficiale: gazzetta.it