boom di Spal e Parma, la Juve non si ferma


I tifosi della Spal. Afp

I tifosi della Spal. Afp

“Effetto Ronaldo”, ma non solo. La Serie A, social network alla mano, il campionato del momento. A testimoniarlo un report di IQUII Sport, che ha analizzato la crescita del nostro calcio e dei club italiani nell’ultimo mese. Ebbene, i dati in questo senso sono significativi: la Serie A il campionato europeo che, in percentuale, maggiormente cresciuto sui social network, +1,94%, davanti alla Ligue 1 (+1,79%). Ancora pi stupefacente, per, la terza posizione di questa speciale classifica. Niente Premier League, niente Liga, niente Bundesliga: l’ultimo gradino del podio occupato dalla nostra Serie B (+1,48%). Questi dati, per, non devono ingannare: per follower totali il nostro campionato il terzo europeo, distaccato (e non di poco) dalla Liga spagnola e dalla Premier League.

CORRONO LE PICCOLE
Come prevedibile, la Juventus tra i club italiani che nell’ultimo mese maggiormente cresciuto, con un aumento del 3,36% dei follower. Con i suoi 62,8 milioni di seguaci tra Fecebook, Instagram, Twitter e Youtube, il club bianconero, primo incontrastato in Italia, il settimo in Europa, davanti al Paris Saint-Germain e dietro all’Arsenal. Nella classifica dei club italiani pi cresciuti nell’ultimo mese, per, la Juve si deve accontentare del terzo posto: in testa troviamo la Spal (+4,52%) seguita dal Parma (+3,99%), mentre al quarto posto si posizionato il Frosinone (+3,35%) davanti all’Inter (+2,61%). Va male all’altra milanese: il Milan (+0,41%) chiude la classifica della crescita insieme alla Fiorentina (+0,26%), anche se stacca i cugini per follower totali. Spal e Parma rimangono gli ultimi due club della Serie A per numero di seguaci, ma questo mese d’oro fa ben sperare: l’Empoli, terzultimo, deve guardarsi le spalle.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it