Cagliari, uccide i figli gemelli con un fucile da caccia e tenta il suicidio


Dramma familiare in Sardegna, dove una donna di sessantaquattro anni ha sparato ai due figli gemelli disabili e poi ha tentato il suicidio. È accaduto in una casa di Mandas, comune a circa quaranta chilometri da Cagliari. I due uomini, Paolo e Claudio Caledda, di quarantadue anni, sono morti mentre la madre, Angela Manca, è stata portata in elicottero all’ospedale Brotzu di Cagliari. Sarebbe in condizioni gravissime. La donna, stando alle prime informazioni trapelate, si è chiusa nella sua stanza per compiere il duplice omicidio. I due figli – che da quanto si apprende erano immobilizzati a letto – sono stati uccisi con un fucile da caccia e con quella stessa arma poi lei ha tentato di uccidersi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Dolianova, della stazione di Mandas e del Nucleo investigativo del comando provinciale di Cagliari.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/