Caicedo e autogol di Sandro, Strakosha para rigore a De Paul


Dopo tre giornate la Lazio riconquista la vittoria e risale in zona Europa, agganciando il settimo posto. Nel recupero della 25esima giornata, la squadra di Inzaghi d la svolta alla gara con l’Udinese in tre minuti, a met primo tempo. Caicedo e un’autorete di Sandro fissano il risultato. Poi i biancocelesti governano la partita cercando ancora il gol. La squadra di Tudor ha in avvio di ripresa la chance per riaprire i giochi, ma il rigore di De Paul viene respinto da Strakosha e la gara resta in salita in una prova con varie ombre. Secondo stop di fila all’Olimpico per i friulani: sabato sconfitta contro la Roma, oggi con la Lazio.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

sblocca caicedo
Inzaghi rilancia Patric in difesa: al centro va Luiz Felipe con Acerbi a sinistra (Bastos e Radu in panchina). Parolo torna da titolare: squalificato Luis Alberto, Milinkovic scala sulla sinistra. Non recupera Correa, c’ Caicedo in attacco. Indisponibili Fofana e Pussetto, Tudor rinfresca ogni reparto. Wilmot la novit nel pacchetto arretrato. Sulle fasce, spazio a Ingelsson e Zeegelaar. In mediana, riecco Badu. De Paul al fianco di Lasagna. Caicedo prova subito a sorprendere l’Udinese: incornata fuori. Lazio volitiva, ma i friulani si propongono a tutto campo. Al 14′ Immobile innesca Caicedo: Musso si salva in angolo. Al 20′ brividi per la Lazio: di testa Badu colpisce la traversa. Un minuto dopo il vantaggio biancoceleste con una nuova combinazione Immobile-Caicedo: il colpo di sinistro dell’ecuadoriano colpisce il palo e poi va nel sacco. Quinto gol in campionato per Caicedo. Al 24′ il raddoppio della Lazio: sugli sviluppi di un corner di Romulo dalla destra, colpo di testa di Milinkovic, ma il tocco di Sandro a spingere il pallone in rete. La squadra di Inzaghi fa valere il suo peso tecnico nel confronto con i bianconeri. Al 31′, prepotente ripartenza con Immobile al tiro: fiondata al lato. Replica friulana, altra capocciata di Badu: fuori bersaglio. La Lazio non frena la propria manovra offensiva. Al 35′, insidiosa incornata di Leiva. Al 44′ Larsen salva sulla linea su testata di Parolo. Pochi secondi dopo annullato un gol di Acerbi per mani di Milinkovic rilevato da Calverese tramite la Var.


L'autogol di Sandro. Getty

L’autogol di Sandro. Getty

controllo laziale
Dopo l’intervallo, il primo cambio nell’Udinese: D’Alessandro al posto di Ingelsson. Mandragora e De Paul cercano la via della porta laziale. Un intervento di Lulic su Lasagna provoca un rigore per i friulani: al 6′ Strakosha respinge la conclusione dal dischetto di De Paul. All’8′ Calvarese concede un penalty alla Lazio (Lulic atterrato da Musso), ma poi torna indietro per la segnalazione di un fuorigioco. Al 13′, Tudor inserisce Teodorczik (out Badu) per dare pi sostanza in attacco. Strakosha vigila su una botta dalla distanza di De Paul. L’Udinese insegue il gol per riaprire la partita. Al 22′ Inzaghi avvicenda Caicedo con Badelj: un diga in pi in mediana, Milinkovic si sposta in avanti. La formazione di Inzaghi controlla una partita con ritmi sempre pi bassi. Musso sventa in angolo un tiro di Parolo. Ultima sostituzione nell’Udinese: al 29′ De Maio per De Paul. Al 33′, azione arrembante di Milinkovic, Parolo e Immobile senza per trovare il tocco risolutivo a rete. Jordao rileva Leiva, appena ammonito (era diffidato, salter la gara col Chievo). Al 38′ esce Luiz Felipe sostituito da Wallace. Prima del fischio finale sguscia al tiro Lasagna (alto), ma la vittoria della Lazio ormai in cassaforte tra gli applausi dell’Olimpico.

 Nicola Berardino 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it