Cassazione, è reato vendere acqua in bottiglie di plastica esposte al sole. Multe fino a 1500 euro


Multe fino a 1500 euro per i commercianti che vendono acqua in bottiglie di plastica che siano state in precedenza esposte al sole, anche se per breve tempo. La Cassazione ha così deciso di usare il pugno di ferro, con la sentenza 39037, nei confronti di chi non usa le dovute accortezze nel trattare gli alimenti deteriorabili, mettendo a rischio la salute dei consumatori. Lo ha fatto respingendo il ricorso del titolare di un esercizio commerciale che aveva messo in vendita delle bottiglie d’acqua di plastica, che aveva conservato nel piazzale antistante il negozio prima di esporle sugli scaffali all’interno. Anche se la difesa aveva sottolineato che il tempo di esposizione ai raggi solari era stato brevissimo, i giudici di piazza Cavour non hanno voluto sentire ragioni, chiarendo che la vendita di alimenti in cattivo stato di conservazione é un reato di pericolo presunto. Con una soglia di punibilità anticipata vista l’importanza della salute come bene protetto. La violazione si concretizza, dunque, anche in assenza di un affettivo accertamento del danno al bene tutelato.

Per configurare il reato basta accertare che siano state commesse delle azioni “idonee a determinare il pericolo di un danno o deterioramento dell’alimento” al fine di assicurare che il prodotto arrivi ai consumatori dopo essere stato trattato nel rispetto delle garanzie igieniche. Il cattivo stato di conservazione può essere accertato non solo attraverso analisi di laboratorio ma anche attraverso altri dati obiettivi, come foto o altre testimonianze. La Cassazione ha anche ricordato che l’acqua è un alimento vivo, al pari di olio e vino, e che se esposta al sole, anche se per un periodo limitato di tempo, può subire alterazioni. In questo caso specifico, per i giudici il reato c’è, perché è stato provato grazie a delle ispezioni che l’acqua era stata esposta al sole in un periodo in cui in Sicilia, regione dove si è verificato il fatto, le temperature sono alte, cioè tra giugno e settembre. Supermercati, piccoli negozi ed anche ambulanti sono avvisati.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/