Castellucci (AD di Autostrade) fa cadere il plastico del ponte di Renzo Piano


Le risate dopo il “crollo” del plastico hanno fatto indignare…


Se non ci fosse una tragedia che è costata la vita a 43 persone, forse, ci si potrebbe anche ridere su, vista la scena “fantozziana”, ma le risate che effettivamente ci sono state hanno fatto indignare non poco. Facciamo un po’ d’ordine: stiamo parlando di quello che vedete nel video qui in alto, postato da Il Fatto Quotidiano. È successo oggi, alla presentazione del progetto del nuovo ponte di Genova firmato da Renzo Piano. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il Presidente della Regione Liguria e commissario per l’emergenza Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci e l’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci. Proprio quest’ultimo è uno dei nove dirigenti della società che risultano tra gli indagati per il crollo del ponte Morandi avvenuto lo scorso 14 agosto.

Ebbene, durante la presentazione, Castellucci ha toccato il plastico del nuovo ponte progettato da Renzo Piano e lo ha fatto cadere. Marco Bucci ha subito detto: “Non cominciamo così per favore”, ma tutti i presenti sono scoppiati a ridere. Risate che, ovviamente, non tengono conto di tutto quello che c’è dietro quel ponte, del fatto che la ricostruzione è necessaria perché il ponte di Riccardo Morandi è crollato e ha ucciso 43 persone. I commenti nel web, infatti, si sono subito schierati dalla parte delle vittime e hanno sottolineato quando siano state inadeguate quelle risate.

Intanto durante la presentazione del progetto Renzo Piano ha assicurato che il nuovo ponte durerà mille anni e sarà ultimato entro il 2019. A fornire l’acciaio necessario per la sua costruzione sarà ArceloMittal, azienda nuova proprietaria dell’Ilva. L’acciaio sarà lavorato nello stabilimento Ilva di Genova Cornigliano.

Castellucci fa cadere il plastico del ponte di Renzo Piano




Link ufficiale: http://www.blogo.it/rss