Catanzaro, saluto romano al funerale del neofascista Ferdinando Giardini


Ferdinando Giardini, uno dei fondatori del Movimento Sociale Italiano in Calabria e storico esponente della destra di ispirazione fascista della regione, è morto giovedì scorso e sabato ne sono stati celebrati i funerali: una piccola folla di nostalgici del ventennio ha deciso durante le esequie di tributargli il saluto romano. Lo riporta il quotidiano “Gazzetta del Sud”, pubblicando anche una fotografia dell’omaggio a Giardini. Per tre volte, alla fine del rito funebre, i partecipanti hanno risposto “presente” al grido “Camerata Nando Giardini”, come è abitudine nei riti, ormai consolidati in occasioni simili. Non a caso proprio alcuni giorni fa era stata fatta la stessa cosa a Sassari in occasione dei funerali del docente universitario Gianpiero Todini.

Ferdinando Giardini, detto “Nando”, morto all’età di 96 anni, è stato uno dei “padri” della destra estrema calabrese, ricoprendo per molti anni consigliere regionale e consigliere comunale di Catanzaro. Sergio Abramo, primo cittadino di Catanzaro, l’ha così ricordato: “Con la scomparsa di Nando Giardini – ha detto Abramo – la politica catanzarese e calabrese perde un’altra figura di spicco del panorama istituzionale del secolo scorso. Consigliere comunale per 15 anni, e componente del Consiglio regionale per tre legislature, l’onorevole Giardini è stato un galantuomo, un esponente politico che ha avuto modo di diventare parte attiva delle istituzioni e che ha lasciato il segno, sia nella città di Catanzaro, lui che era diventato un nostro concittadino d’adozione, essendo nato in provincia di Cosenza, sia in tutta la Calabria”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/