C’è accordo col governo, salvi i fondi, arriveranno in 3 anni


Le risorse per le periferie delle città italiane saltano, ma i sindaci strappano, almeno, una promessa al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. “Abbiamo una soluzione, il principio è salvo, i fondi sono tutti salvi”, afferma Antonio Decaro, presidente dell’Anci, uscendo da Palazzo Chigi, dopo l’incontro con Conte. “Nel prossimo decreto del governo, la prossima settimana, saranno stanziati i fondi nell’arco di un triennio, sulla base delle effettive necessità dei Comuni – spiega -. Evidentemente è una mediazione, ma siamo partiti dalla decurtazione di 1,6 miliardi. Per alcuni non è la soluzione che volevamo ma abbiamo preso una decisione tutti insieme”.

Il presidente del Consiglio in una nota afferma: “Ho ascoltato con grande disponibilità le istanze dell’Anci e con i sindaci presenti ho condiviso l’obiettivo di avviare un percorso per giungere alla migliore soluzione possibile e nei tempi più rapidi. La soluzione che intendiamo adottare è quella di inserire nel primo decreto utile (successivo alla conversione del Milleproroghe) una norma che di fatto dia la possibilità di recuperare la realizzabilità dei progetti già in fase avanzata”. All’incontro a Palazzo Chigi hanno partecipato anche alcuni sindaci come Chiara Appendino, Virginia Raggi, Federico Pizzarotti, Dario Nardella, Filippo Nogarin e Matteo Ricci. “In sostanza – prosegue Conte – questo garantirà un’agevole prosecuzione dei progetti già esecutivi, fondamentali per mettere le amministrazioni comunali nelle condizioni di garantire ai cittadini servizi e investimenti, offrendo le risorse necessarie sulla base del reale stato di avanzamento dei progetti”.

Il presidente dell’Anci precisa ancora: “Alcuni Comuni volevano che oggi si risolvesse il problema: abbiamo ottenuto un risultato importante che è quello di risolverlo tra una settimana visto che pare che domani non si potesse risolverlo in Aula col Milleproroghe. Questo impegno del governo per noi è importante: ho spiegato al presidente del Consiglio che se non dovessero risolvere il problema interromperemmo le relazioni istituzionali”. Negativo il giudizio di Matteo Ricci, sindaco di Pesaro: “L’incontro è andato male perché Conte si è presentato senza una proposta ma con generici impegni futuri. Intanto però con il via libera al Milleproroghe i fondi per le periferie saranno bloccati. Al termine di una trattativa serrata, Conte ha parlato di generici decreti futuri: di concreto non c’è niente”.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/