Cerco casa, non mandatemi al canile


Quando Ghost è stata notata per la prima volta si trovava nel cortile di uno sconosciuto nel Michigan occidentale. Subito chi ha visto quella cagnolina da sola ha pensato che probabilmente si era smarrita o forse era stata abbandonata ma, avvicinandosi a lei, ha letto direttamente da un foglietto nascosto nel collare qual era la sua storia. La storia di un cane abbandonato dal suo proprietario non per cattiveria, ma perché a quanto pare non era in più in condizione di accudirla. “Mi sono perso e sto cercando una casa. Il mio proprietario ha avuto un ictus e non più prendersi cura di me. Per favore non mandatemi in un canile. Sono un Coonhound di razza pura e ho sei mesi. Per favore trovatemi una casa”, è quanto c’era scritto nel messaggio nascosto nel collare di Ghost.

Dopo aver letto la nota, la persona che ha trovato il cane ha contattato Luvnpupz, un gruppo che si prende cura degli animali bisognosi e che, dopo aver capito che questo non era un tipico caso di abbandono, ha lanciato un appello per rintracciare il proprietario. Non vogliono trovare il vecchio proprietario della cagnolina per rimproverarlo ma per aiutare sia lui che l’animale. Luvnpupz – che nel frattempo ha pubblicato le foto e la storia di Ghost su Facebook e sta ricevendo decine di richieste da famiglie che vogliono adottare la cagnolina – ha chiesto alla gente di non giudicare la persona che ha abbandonato per strada l’animale ma di pensare che davvero quella scelta potrebbe essere stata l’unica amorevole. “Dobbiamo considerare questo come una lezione di compassione, non con rabbia e mancanza di rispetto”, ha detto la presidente dell’associazione. Se l’ex proprietario non verrà rintracciato allora Ghost sarà affidata a una nuova famiglia.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/