“Champions bella e bastarda… Icardi non gioca? Meglio”


Massimiliano Allegri, 51 anni, allenatore della Juventus. Getty

Massimiliano Allegri, 51 anni, allenatore della Juventus. Getty

Appunti dall’agenda di Massimiliano Allegri: nessuna traccia di Douglas Costa, incontro con Andrea Agnelli in programma a maggio. Max alla vigilia di Inter-Juve regala una delle sue battute e un chiarimento sul futuro. Subito l’appuntamento con il presidente, tema centrale per i tifosi: “Quando sar? Dopo la partita-scudetto c’ stata Pasqua, poi il 25 aprile, ora il primo maggio. Lasciamo passare questi giorni, poi quando la societ vorr parleremo. Di solito ci vedevamo a giugno, siamo in anticipo. Quale sar l’argomento decisivo? Analizzeremo quello che andato bene o male. La cosa pi importante essere lucidi, per creare le basi per un’altra annata importante”. La battuta invece su Douglas Costa, ancora fuori: “Ormai non so nemmeno se biondo o moro, non l’ho pi visto. Ha giocato quattro partite a inizio stagione, poi sparito. Queste annate a volte capitano. E’ un giocatore importante, da Champions, il problema che si fermato sempre”. S, la sensazione che Douglas possa giocare altrove la prossima Champions resta.

INTER E FORMAZIONE
Questa per pur sempre la vigilia di Inter-Juve, il derby d’Italia. Allegri dice chiaro che non far esperimenti: schierer i migliori… ma non Bentancur, non convocato. “Bentancur ha un affaticamento muscolare alla coscia. Chiellini giocher, gli altri stanno bene. Se giocher Kean, il cambio sar Bernardeschi. Se giocher Bernardeschi, il cambio sar Kean. Poi dalla panchina avremo Spinazzola”. La formazione presto fatta, almeno a livello di uomini. In caso di 4-3-3, Cancelo o De Sciglio a destra, poi Bonucci-Chiellini e Alex Sandro dietro, Emre Can-Pjanic-Matuidi in mezzo, Cuadrado pi Ronaldo e Bernardeschi (o Kean) davanti. In caso di 3-5-2, stessi giocatori con Emre Can centrale di destra della difesa e Bernardeschi (o Kean) assieme a Ronaldo davanti. Allegri parlando di Inter dice che rivedr con piacere Marotta (“Abbiamo fatto un ottimo lavoro insieme, siamo professionisti, le strade si possono dividere”) e manda complimenti a Icardi: “ straordinario, ha fatto sempre gol alla Juve”.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

CHAMPIONS BASTARDA
L’Ajax in tutto questo resta un pensiero sullo sfondo. Allegri, a una domanda sulle riflessioni post eliminazione, parla degli infortuni come motivazione principale della grande delusione e sceglie un aggettivo… particolare: “La Champions tanto bella quanto bastarda. Se non arrivi nelle migliori condizioni, paghi. Noi abbiamo avuto molti infortunati, per la prima volta nei miei cinque anni siamo arrivati male ai quarti di finale e sicuramente ho responsabilit anche io. La Juve per si stabilizzata nelle prime otto, ha un progetto. normale che le critiche ci siano ma buttare all’aria un lavoro cos eccessivo”.

Dal nostro inviato Luca Bianchin 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it