Champions: Lione-Barcellona e Liverpool-Bayern domani


Ci sono Messi e Salah, innanzitutto. E gi per questo sar un marted di Champions di lusso. Liverpool-Bayern, poi, forse l’ottavo finale tecnicamente pi affascinante del lotto. Non scherza nemmeno Lione-Barcellona, con i giovani di Bruno Genesio che sognano il colpaccio contro i campioni di Spagna. Sia ad Anfield che alla Groupama Stadium, calcio d’inizio alle 21.

Mohamed Salah, stella del Liverpool. Afp

Mohamed Salah, stella del Liverpool. Afp

liverpool-bayern
Uno squalificato pesante per parte: Van Dijk per Klopp, Muller per Kovac. Coppia centrale obbligata per il Liverpool, con Matip e Lovren. Reds che hanno avuto una leggera flessione rispetto ai primi, fantastici mesi di stagione. Nel 2019, infatti, sono arrivate solo 3 vittorie in 7 partite ufficiali. Salah per tornato al gol nell’ultimo match di Premier, giocato il 9 febbraio contro il Bournemouth. Attenzione, perch il Liverpool arriva alla sfida fresco: ha avuto quasi 10 giorni per preparare il match, approfittando del weekend dedicato alle coppe in Inghilterra. In Champions Anfield un fortino: siamo arrivati a 5 vittorie di fila in casa. Il Bayern, dal canto suo, sta cercando di riaprire la Bundesliga: 4 vittorie nelle ultime 5 giornate, ma il Borussia Dortmund resta ancora lontano. Kovac pu contare su Neuer in porta, in campo gi nel successo ad Augusta venerd scorso. Un recupero fondamentale, visto che il tallone d’achille dei bavaresi pare essere proprio la difesa, gi perforata 34 volte in stagione. Molto della sfida si giocher nella contrapposizione tra l’attacco formidabile dei padroni di casa e la fragile retroguardia ospite. Dall’altra parte il Bayern pu fregiarsi del cecchino Lewandowski, capocannoniere dell’attuale Champions con 8 reti: nei maggiori paesi europei, solo Messi supera i suoi 25 gol stagionali, essendo arrivato gi a quota 30.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

lione-barcellona
A proposito della Pulce, a Barcellona usano Leo come garanzia per l’insidiosa trasferta di Lione. Messi ha griffato l’ultimo, faticoso successo in campionato contro il Valladolid. La macchina perfetta di Valverde si per un po’ inceppata di recente: prima di sabato, erano arrivati tre pareggi in fila. I blaugrana faticano a segnare: appena due gol nelle ultime tre partite ufficiali. E il Lione? Come tutte le squadre molto giovani, va ad alti e bassi. Solo che gli alti possono essere pericolosi persino per uno squadrone come quello catalano. In stagione il Lione ha gi sconfitto Manchester City e Psg, per dire. E contro gli uomini di Guardiola non ha mai perso in due gare. Genesio avr per un’assenza pesante, quella di Fekir squalificato. Il Bara sar invece senza Umtiti in difesa e Arthur a centrocampo, dove dovrebbe giocare Vidal. Occhio alla velocit dell’attacco francese e al talento di Ndombele e Aouar in mezzo al campo. Nell’altra met campo, per, il Lione dovr riuscire a reggere l’urto di un trio tra i pi forti d’Europa: Messi, Suarez e Dembele non temono confronti con nessuno.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it