che chance con Barcellona e Psg!


Lorenzo Insigne e Mauro Icardi.

Lorenzo Insigne e Mauro Icardi.

Il bicchiere mezzo pieno: oggi Inter e Napoli possono dare lo strappo decisivo al discorso qualificazione. La met vuota, per, si pu riempire dei fantasmi di Barcellona e Psg. Una doppia sfida di lusso, in una serata che pu diventare epica, ma anche trasformarsi in un incubo. Spalletti e Ancelotti se la giocano nelle condizioni migliori, con una classifica che sorride a entrambi, a rose quasi complete e con il supporto di due stadi pieni.

inter
Nainggolan c’ e spinge per partire titolare. Spalletti pare volerlo accontentare, anche se il 4-2-3-1 visto sino al derby si ormai modificato in un 4-3-3 e il Ninja pi che da incursore offensivo sar utilizzato da interno di centrocampo. In attacco torna Icardi con Politano e Perisic ai lati, dietro il quartetto base, con Vrsaljko e Asamoah sulle fasce e il muro De Vrij-Skriniar in mezzo. A centrocampo Vecino-Brozovic-Nainggolan. Il Bara si presentato a Milano con lo spauracchio Messi, anche se Valverde stato prudente in conferenza stampa e Leo sembra destinato solo alla panchina. Spazio all’ex Rafinha, gi decisivo all’andata. Il Barcellona, primo nel girone con 9 punti, non vince una partita in Italia dal 2011, quando pieg il Milan 3-2 a San Siro. Poi qualche k.o. doloroso (vedi Milan, Juve e Roma in turni a eliminazione diretta) e un paio di pareggi tutt’altro che esaltanti (con Milan e Juve nei gironi). Insomma, trasferta indigesta anche per una corazzata come quella blaugrana e per questo l’Inter ci deve credere. Ai nerazzurri, in ottica qualificazione, potrebbe star bene anche un pareggio, visto che il Tottenham ancora attardato in classifica. Ma ancora presto per fare calcoli…


napoli
Carlo Ancelotti preferisce la coppa e lo sappiamo da anni. In pi, al Napoli ha ormai brevettato un suo undici di fiducia per la Champions. Con Maksimovic terzino destro e Fabian Ruiz utilizzato da ala atipica nel 4-4-2. Cos ha battuto il Liverpool e spaventato il Psg al Parco dei Principi. Ora serve una terza impresa, per indirizzare forse in modo definitivo il girone. Le armi sono Insigne e Mertens, sembrati in formissima venerd sera contro l’Empoli e autori dei due gol azzurri a Parigi. Il Napoli ha gi un punto di vantaggio sui francesi e batterli al San Paolo significherebbe garantirsi una clamorosa chance di chiudere il discorso gi alla partita dopo, in casa con la modesta Stella Rossa. Certo, dall’altra parte ci sono giocatori come Mbapp, Neymar, Di Maria e compagnia. Forse non Cavani, che potrebbe partire dalla panchina con il cambio di modulo: nel 3-4-3 di Tuchel potrebbe trovare spazio invece Thiago Silva. Anche agli azzurri, come all’Inter, un pareggio potrebbe essere un risultato accettabile, a patto di non sbagliare di nuovo partita contro la Stella Rossa.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it