Chieti. Auto bloccata nel sottopasso. Si tuffa e salva donna: Sembrava un film


Ha visto un’auto sommersa nel sottopassaggio invaso dall’acqua, poi si è accorto che nell’abitacolo c’era una donna che picchiava contro il vetro. Non ha esitato a tuffarsi Luca Ortu, 45 anni, originario di Alghero, che, a Francavilla al Mare, in provincia di Chieti. E così l’ha liberata e tratta in salvo. “”Mi sono reso conto che non si poteva aspettare – ha raccontato l’uomo all’ANSA -. Non mi sento un eroe anche se mi è sembrato di vedere un film“.

La ricostruzione

Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio di oggi 22 ottobre. La donna, sulla cinquantina, al volante di una Fiat Panda di colore giallo, si sarebbe avventurata nel sottopasso sebbene già invaso dall’acqua delle precipitazioni che già da ieri hanno flagellato un po’ tutta Italia, in particolare il sud Italia, dalla Sicilia a Roma. Dopo un po’ la marcia del veicolo si è arrestata e la conducente si è ritrovata intrappolata al suo interno. Per sua fortuna, poco dopo è transitato in zona Luca Ortu, responsabile Ascom Abuzzo di Francavilla al Mare, che si è lanciato nel sottopasso insieme al proprietario della pizzeria Canarino Mannaro e un altro ragazzo, come si legge anche su Ilpescara.it.

Il racconto dell’uomo

“Stavo andando a prendere mio figlio a scuola e in via Pola uno mi ha detto come ci fosse un’auto dentro l’acqua e mi dice che vedeva qualcuno sbattere le mani al vetro” racconta Ortu. “Ho notato che l’auto si stava riempiendo d’acqua e ho deciso di intervenire per salvarla. Altri due ragazzi mi hanno dato una mano per portarla fuori dal canale. Oggi può andare a rivedere i suoi figli. L’acqua le era ormai arrivata alla bocca, mancavano davvero pochi secondi e non ci sarebbe stato più niente da fare” ha spiegato il 45enne.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/