“Ci vorrà tempo”. Zaza: “Se


Simone Zaza. Lapresse

Simone Zaza. Lapresse

Delusione sì, ma anche fiducia. Il k.o. col Portogallo che arriva dopo il pareggio con la Polonia lascia l’amaro in bocca alla Nazionale di Mancini che cerca ancora la prima vittoria in Nations League. Ma se c’è un pensiero univoco tra i giocatori è che ci vorrà tempo per rialzarsi, ma alla fine i risultati arriveranno: “Dispiace perché potevamo fare molto di più – dice Alessio Romagnoli ai microfoni di Rai Sport -. Nel primo tempo siamo stati così così, dopo il gol di André Silva ci siamo dati una svegliata e ci abbiamo provato, ma dovevamo fare meglio prima. All’inizio non trovavamo tante linee di passaggio, giocavamo troppi palloni lunghi. Ci vorrà un po’ di tempo, siamo tanti giovani ma forti, dobbiamo giocare di più insieme ma faremo bene e i risultati arriveranno”.

zaza: “Se non segni…”
Dello stesso avviso Simone Zaza: “E’ vero che ci sono molti giovani, siamo in fase di sperimentazione ma dobbiamo continuare per questa strada, non come risultati ma come lavoro, ascoltare sempre di più il mister e cercare di rialzarci il più presto possibile.Inesperti? Quando un giocatore arriva in Nazionale deve sempre dare il massimo, viene ritenuto in grado di giocare per questa maglia ed è un senso di responsabilità molto alto”. Poi sul problema gol, ammette: “Abbiamo giocato contro una squadra forte, che è campione d’Europa, abbiamo fatto bene, a tratti abbiamo anche dominato la partita, abbiamo avuto le nostre occasioni, ma se non fai gol diventa difficile pareggiare o vincere le partite”. Il rigore sbagliato a Euro2016? “Me lo porterò sempre, è un episodio che mi ha fatto crescere e stare male, ma vado avanti”, ha poi chiosato.


bonaventura: “molto da lavorare”
“È una sconfitta che ci dà grande dispiacere – dice Giacomo Bonaventura -. Ce l’abbiamo messa tutta per cercare di metterli in difficoltà, ma non ci siamo riusciti. Sicuramente c’è da lavorare e giocare insieme e trovare il giusto modo che ci possa portare a fare dei risultati importanti perché questa squadra ha delle qualità per fare bene”. Il centrocampista del Milan non ritiene che questa Italia sia meno forte del Portogallo: “Con Ronaldo in campo il Portogallo è piu forte, ma stasera l’Italia non ha fatto una pessima partita e ce la potevamo giocare perché non ho visto molta differenza con loro”.

lazzari: “SOGNAVO ESORDIO DIVERSO”
“Speravo in un esordio diverso ma abbiamo affrontato una squadra veramente forte, anche senza Ronaldo hanno qualità là davanti: peccato non portare a casa punti”. Da parte di Manuel Lazzari c’era la volontà di bagnare con un risultato positivo il suo esordio. “La mancanza d’esperienza? Pesa tanto, abbiamo giocato una grande partita contro una grande squadra – ammette – Peccato, siamo stati puniti per un contropiede e ci dispiace. Come ci si rialza? Col lavoro, con le partite, con gli allenamenti. Oggi i ritmi erano veramente alti, il Portogallo andava molto forte là davanti, peccato, un punto fuori casa andava bene”.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it