Combatte per anni contro un cancro, mamma si arrende nel primo giorno di scuola del figlio


Un male incurabile ha spento ieri mattina a soli quarantasei anni il sorriso di Elsa Moro, una donna di Santa Maria di Sala (Venezia) che per anni e fino alla fine ha lottato con coraggio per sconfiggere il cancro. La donna è mancata in quello che doveva essere il primo giorno di scuola del suo unico figlio, un ragazzo di tredici anni. A riportare la storia di questa mamma coraggio, descrivendo una comunità in lutto, è il quotidiano Il Gazzettino. Residente in via Aquileia, nel capoluogo, da alcuni anni Elsa era malata ma ha sempre combattuto con tenacia fino a quando è stata costretta ad arrendersi e lasciare i suoi cari.

“Una donna speciale e sempre col sorriso sulle labbra” – Descritta da chi la conosceva come una donna speciale, coraggiosa, molto attaccata alla famiglia e agli amici e sempre col sorriso sulle labbra, Elsa lavorava come impiegata in un’azienda di Ballò ed era sposata con Riccardo Bignotti, noto per essere nel direttivo della locale società di calcio Asd Graticolato. Lei stessa era una grande appassionata di calcio e la sua seconda casa era proprio l’Asd Graticolato, dove nel tempo ha stretto solide e profonde amicizie. Gli amici la ricordano anche come una donna sempre pronta alle sfide e con una voglia di vivere immensa: amava i viaggi tanto da partecipare sempre alle trasferte della squadra. L’ultimo lo aveva fatto a marzo, in Spagna.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/