“Contro il Milan match coraggio. Piatek? Non parlo”


Lunedì Genoa e Milan si affronteranno nella prima giornata del girone di ritorno di Serie A, oggi a Pegli mister Cesare Prandelli ha presentato così il match: “Contro il Milan sarà una partita importante e impegnativa. Mi aspetto coraggio. Abbiamo lavorato bene in funzione di questo impegno. Abbiamo voglia di fare una grande prestazione e portare a casa punti. La cosa importante dei moduli è mantenere equilibrio. Ai giocatori chiedo serenità nell’espirmersi al meglio”.

Così sui singoli: “Zukanovic ha esperienza internazionale. Si è allenato bene ed è motivato. Resterà con noi perché può fare più ruoli in difesa. Veloso sarà molto utile. Sta bene ed è un giocatore ritrovato. Un leader straordinario. Abbiamo provato alcune soluzioni e sistemi di gioco. Domani deciderò come schierare la squadra lunedì. Tutti devono essere mentalmente pronti. Kouamé ha ampi margini di miglioramento. Può ricoprire più ruoli in attacco”.

Le assenze: “Hiljemark e Sandro non saranno disponibili. Temo i primi 15 o 20 minuti della partita dopo questa lunga sosta”.

Gattuso: “Lo stimo come uomo e allenatore. Sta bruciando le tappe, mantenendo umiltà”.

Piatek: “Prima di parlare di cessione di Piatek voglio attendere l’ufficialità. La mia concentrazione è sui calciatori che dovranno giocare lunedì. Favilli o Pandev o altri al suo posto, stiamo provando e ho ancora dei dubbi”.

CONTROPARTITE PIATEK: LE ULTIME RACCOLTE DALLA NOSTRA REDAZIONE

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android




Link ufficiale: gazzetta.it