Copiato da una cartolina tedesca


Un baciamano “scandaloso” quello ritratto sul drappellone del Palio di Siena straordinario che si correrà sabato 20 ottobre.  In apparenza si tratta di un’immagine innocua: un soldato che, alla fine della Grande Guerra, torna a casa con un mazzo di fiori in mano e bacia la mano alla sua bellissima donna. Così Gian Marco Montesano ha voluto celebrare quest’immagine nel drappellone del Palio straordinario e che è stato presentato nel Cortile del Podestà, accolto con entusiasmo dai senesi. “Il soldato rappresenta il combattimento, la guerra” l’artista, mentre “La donna è il simbolo dell’amore, che con la pace trova nuovo vigore, riaprendo la porta alla felicità e alla speranza”.

Purtroppo, però, a parte le polemiche e le accuse di “bellicismo” dell’opera, poche ore dopo la presentazione del drappellone di Montesano è infuriata la polemica sui social a causa di una fin troppo evidente similitudine fra il Cencio di Montesano e una cartolina celebrativa della prima guerra mondiale. In quel caso il soldato era tedesco. Una situazione che preoccupa molti contradaioli, in procinto di sfidarsi nella storia competizione senese, e che sta destando più di qualche imbarazzo. Considerato che Marco Montesano ha presentato, come sostiene il regolamento, i bozzetti “originali” del disegno scelto successivamente all’amministrazione comunale che gli ha poi affidato l’incarico.

In effetti, a vedere le due immagini sembrano esserci ben pochi dubbi. Anche se resta, nonostante tutto, un gran bel drappellone quello del prossimo Palio straordinario. Speriamo che i contradaioli e le polemiche rientrino nei ranghi, nell’attesa di assistere all’ennesima straordinaria festa popolare della città toscana.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/