“CR7 il passato. Griezmann? Ignoranza sfacciata…”


Sergio Ramos in conferenza stampa. Afp

Sergio Ramos in conferenza stampa. Afp

Sergio Ramos non dice se ha sentito o sentir Cristiano Ronaldo perch non gli traducono la domanda: “E io che pensavo di aver capito tutto e di masticare l’italiano… Altro che non avevo capito niente di quello che mi hanno chiesto” dice con autoironia il capitano del Madrid dopo che si fatto tradurre la domanda su CR7.

“VUOTO COLMATO”
E poi via tra grandi ricordi e voglia di un futuro brillante: “Con lui abbiamo vissuto un periodo meraviglioso e lui qui ha battuto tutti i record. Ma Cris il passato e non possiamo parlare sempre di lui e continuare a vivere su ci che ha fatto qui. chiaro che ha lasciato un grande vuoto, per a mio avviso quel vuoto gi stato coperto da altri giocatori che hanno tantissima ambizione e voglia di far bene e che possono competere alla sua stessa altezza. Abbiamo formato una grande rosa che pu competere alla stessa altezza di quando c’era lui. Io nei confronti di Cris sento l’affetto e il riconoscimento che va dedicato ai giocatori top che sono stati qui, e lui uno di loro. Per ora non c’ pi e la vita prosegue: gli auguro il meglio, ma non se giocher contro di noi ”. E sul piano tattico? “Cris ti da tante cose e te ne toglie altre, poche in realt. Magari con lui eravamo pi verticali, puntavamo molto sul contropiede e cercavamo il gol rapido, con maggiore velocit. Ora abbiamo pi possesso e virt diverse, abbiamo un altro modo di far male avversario e dobbiamo approfittarne contro le grandi squadre”.


“IGNORANZA CORAGGIOSA”
Ramos ha pensato bere di dare una mazzata ad Antoine Griezmann, che in un’intervista ad As ha detto di potersi sedere allo stesso tavolo di Messi e Ronaldo, di sentirsi candidato alla vittoria del Pallone d’Oro: “Quando l’ignoranza si fa molto coraggiosa – inizia dicendo il capitano madridista, che poi prosegue durissimo -. Quando sento parlare questo ragazzo penso a Totti, a Maldini, a Raul, a Xavi, a Iniesta, a Iker… gente che ha vinto tutto ma non hanno il Pallone d’Oro. Ognuno libero di parlare e dire la sua liberamente, per penso che dovrebbe farsi consigliare da gente di esperienza come il ‘Cholo’, Godin o Koke sulle cose da dire, persone che incarnano valori che gli farebbero comodo. Detto questo, continuo a pensare che sia un grande giocatore”. Il derby tra due settimane, per oggi gi iniziato, e in maniera decisamente calda.

Dal nostro corrispondente Filippo Maria Ricci 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it