Cristiano batte pure i fischi. Cancelo-Alex Sandro in affanno


L’esultanza di Ronaldo. Afp

L’esultanza di Ronaldo. Afp

Cristiano Ronaldo, ancora lui: il suo grande gol, il 600° in carriera, permette alla Juventus di uscire da San Siro con il pareggio. Deludenti, invece, Cancelo e Alex Sandro, che soffrono soprattutto in fase di non possesso.

TOP: RONALDO
Juve utilitaria? Cristiano, per coerenza, va in Seicento: il sinistro che equilibra Inter-Juve è il gol numero 600 con un club. Sarebbe anche un gran gol, in linea con l’auto: un simbolo di concretezza, non di lusso. CR7 calcia col sinistro sul primo palo e detto così sembra semplice. Quello che fa la differenza però è la scelta di tempo, la precisione, la cattiveria. Alla fine, a fare i conti con Cristiano, è sempre la stessa storia: vince lui. Anche in una serata nervosa, piena di fischi di San Siro, di doppi passi non riusciti e lamentele con i compagni. Chicca finale: al 90’ prova anche a fare un assist per il gol-partita di Matheus Pereira.


FLOP: CANCELO E ALEX SANDRO
La Juve, piuttosto grigia, sui lati si sbiadisce: terzini deludenti. Alex Sandro patisce Politano e, quando esce, guarda Spinazzola attaccare come a lui non è mai riuscito: serata così così, a essere generosi. Con Cancelo è il consueto mal di testa: lascia sempre a metà strada tra applausi e critiche. Nel suo vecchio stadio lascia un bel passaggio per Cristiano Ronaldo – la solita connection portoghese vista con Atletico e Ajax – ma anche una brutta figura quando Perisic e Icardi scambiano in area. Il 44 va al tiro e Cancelo finisce per guardarlo: lo aveva perso…

I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Luca Bianchin 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it