Cristiano Ronaldo-LeBron James, stesso destino: obiettivi falliti


Cristiano Ronaldo e LeBron James. Ap-Afp

Cristiano Ronaldo e LeBron James. Ap-Afp

Quando sei un’icona hai gli occhi di tutto il mondo addosso. Quando sei un’icona che domina da anni e che decide di accettare una nuova sfida, devi dimostrare di essere pi forte di tutto. E la tua sfida tanto rischiosa quanto elettrizzante: ribaltare le gerarchie e puntare a obiettivi ambiziosi. A prescindere da quello che ti sta attorno e dagli avversari che hai difronte: tu sei il pi forte, tu sai come si fa.

OBIETTIVI FALLITI
L’estate 2018 stata scossa da due trasferimenti che hanno sconvolto il mondo dello sport: Cristiano Ronaldo e LeBron James, i due simboli per eccellenza nelle loro discipline (non solo per meriti sportivi), hanno cambiato maglia. E hanno accettato due sfide: portare la Champions a Torino, sponda Juve, confermando di essere il giocatore pi forte e decisivo del mondo; riportare i Los Angeles Lakers nell’elite dell’Nba o, quantomeno, ai play-off. Chi ha accettato la sfida pi complicata? Non quello che interessa. Il dato oggettivo un altro: Lakers e Juventus (scudetto a parte) hanno fallito i propri obiettivi, LeBron e CR7 sono tornati sulla terra.


STRISCE INTERROTTE
Per la prima volta dopo 13 anni, mister “8 Finals consecutive” non partecipa ai playoff: per James si tratta del pi grande fallimento della carriera. E dopo 8 semifinali di Champions League consecutive, Cristiano Ronaldo deve dire addio al sogno europeo gi ai quarti di finale. Due dominanti strisce interrotte dopo il trasferimento. Nonostante una stagione comunque ad alto livello: CR7 ha (quasi) vinto lo scudetto e nei momenti decisivi ha riposto presente, segnando 5 reti nella fase a eliminazione diretta; LeBron, numeri alla mano, ha disputato una stagione in linea con le attese e con il suo passato. Ma i due fenomeni sono momentaneamente scesi dall’Olimpo e non potranno marchiare col fuoco le fasi caldissime della stagione. Hanno lasciato strascichi vistosi nelle loro ex squadre, Cleveland e Real Madrid, senza riuscire a ripetere le gesta del passato con le nuove maglie. Almeno per ora: la sfida ancora tutta da vincere. Con ancora pi fame di prima.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Francesco Sessa 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it