Cuneo, accoltella la madre e la zia e si chiude in casa minacciando il suicidio: arrestato


Dramma familiare nella serata di domenica in una palazzina nel centro di Pianfei, alle porte di Cuneo. Un uomo di trentacinque anni con problemi psichici riconosciuti è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio della madre. Secondo quanto ricostruito, al termine di una discussione con la madre sessantacinquenne e la zia, moglie del fratello della madre, di cinquantasette anni, l’uomo ha preso un coltello da cucina e ha colpito entrambe. Poi si è barricato in casa minacciando il suicidio. Solo dopo una lunga trattativa andata avanti per oltre due ore i carabinieri della Compagnia di Mondovì sono riusciti a fare irruzione nell’alloggio e a fermarlo. La madre dell’uomo è stata ferita gravemente al costato ed è in prognosi riservata all’ospedale di Mondovì mentre la zia si è procurata diverse lesioni a una mano nel tentativo di disarmare il nipote.

Già in passato il trentacinquenne aveva dato segni di squilibrio – Da quanto emerso, già in passato il trentacinquenne aveva dato segni di squilibrio e proprio per questo motivo i carabinieri avevano requisito alcune armi regolarmente detenute nell’abitazione dal fratello. Domenica sera la madre e la zia, viste le sue condizioni di salute dell’uomo, avrebbero voluto portarlo in ospedale ed è per questo motivo che lui le avrebbe colpite per poi chiudersi in casa. Dopo essere stato fermato l’uomo è stato portato in ospedale. Dovrà rispondere di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/