da Ronaldo bomber al rinnovo di Kean, 5 sfide in 5 partite



Lo ha ribadito anche Massimiliano Allegri nella prima conferenza stampa post-scudetto. “Quando sono usciti i calendari ho sempre pensato di dover chiudere i conti dopo la trentatreesima giornata, perch le ultime 5 sono tremende”. Detto, fatto. E ora la Signora pu affrontare in totale serenit il finale di stagione, facendo esperimenti tattici e dedicandosi anche a traguardi minori.

CRISTIANO BOMBER
Ronaldo, che rientrato in campionato sabato con la Fiorentina, aveva saltato le sei precedenti partite di campionato, vuoi per l’infortunio accusato in nazionale vuoi per l’esigenza di preservarlo per la Champions. Adesso che la Juventus fuori dalla corsa all’Europa, il portoghese pu concentrarsi nell’inseguire Fabio Quagliarella, provvisorio re dei bomber a quota 22, Krzysztof Piatek a 21 e Duvan Zapata a 20. Non un capriccio: CR7 gi stato capocannoniere in Premier e nella Liga e fin dal suo arrivo a Torino ha confidato che ci teneva moltissimo a vincere la classifica marcatori.


I RECORD
Non che Allegri sia in qualche modo interessato, ma se la Juve vincer le 5 partite finali anche i numeri renderanno ancor pi onore a quello che resta un campionato stratosferico. La Signora ha gi vinto 28 partite, la Juve di Conte nel 2013/14 si ferm a 33 con 102 punti. Proprio gli stessi con cui chiuderebbe la Juve cristiana in caso di filotto conclusivo. Ancora pi stuzzicante il primato relativo alle partite esterne: l’Inter 2006/07 ne vinse 15, la Juventus 2018/19 ne ha gi centrate 13 e ha ancora 3 viaggi a disposizione.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

VAI CUADRADO
Il colombiano rientrato a Ferrara dopo essersi fermato il 13 dicembre scorso durante la partita in Svizzera contro lo Young Boys. Avrebbe fatto molto comodo anche nel ritorno con l’Ajax e Allegri ha fatto capire chiaramente che se fosse potuto tornare indietro lo avrebbe inserito nella lista Champions. I primi segnali post-infortunio incoraggianti, ma Juan potr utilizzare queste “amichevoli di lusso” per ritrovare fiducia e presentarsi al via della prossima stagione carico come una molla.

BABY JUVE
Nicolussi Caviglia, Gozzi Iweru, Kastanos e Mavididi hanno gi assaporato la gioia dell’esordio nella prima squadra della Juventus. Altri, come il difensore Coccolo, scalpitano. Il pi convincente stato Nicolussi, ma se Allegri riuscisse a mettere ulteriori minuti nelle loro gambe sarebbe pi facile capire a che tipo di carriera possono andare incontro.

KEAN, RINNOVO CON LA DOPPIA
Nel corso delle prossime settimane Mino Raiola e Fabio Paratici si siederanno a quel famoso tavolo per parlare del rinnovo di Moise Kean, che con l’esplosione di marzo e aprile si conquistato un posto nella Juventus del futuro. C’ ottimismo da ambo le parti, ma pi dei soldi si discuter del progetto tecnico intorno all’attaccante classe 2000. Moise avr molto spazio in queste 5 partite, anche perch Mario Mandzukic ha chiuso la sua stagione. E ha gi segnato 6 reti: l’obiettivo quello di mettere il punto esclamativo realizzandone almeno 10.

 Jacopo Gerna 

© riproduzione riservata




Link ufficiale: gazzetta.it