da Vialli a Kakà, ognuno dice la sua – Il Posticipo


L’ex attaccante, campione d’Europa con la Juventus nel 1996, si confessa dopo aver ricevuto il premio Facchetti e fa un’ammissione che è comune a più di qualche collega…

di Redazione Il Posticipo

vialli

Io al calcio devo tutto. Dalla prima macchina, alla verginità persa. Devo tutto.

Parola di Gianluca Vialli, che tra le cose che gli ha regalato il pallone inserisce anche…la prima volta. L’ex attaccante, campione d’Europa con la Juventus nel 1996, si confessa dopo aver ricevuto il premio Facchetti e fa un’ammissione che è comune a più di qualche collega. La fama calcistica…ha aiutato in determinati ambiti!




Link ufficiale: gazzetta.it