Delitto Meredith Kercher, in vendita la casa dell’omicidio a Perugia


“Una villa in campagna in pieno centro storico a ridosso delle mura”, così viene descritta sul sito dell’agenzia immobiliare la famosa villetta di via della Pergola a Perugia, tristemente nota per essere stato il teatro del brutale omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, avvenuto il primo novembre del 2007 e per il quale è stato condannato in via definitiva solo l’ivoriano Rudy Guede. La casa, le cui immagini fecero il giro del mondo, infatti è tornata di nuovo sul  mercato per la vendita dopo essere stata al centro della lunga vicenda giudiziaria. La casa attualmente è molto diversa da quella in cui si svolsero i drammatici fatti che portarono alla morte di Meredith. Come spiega l’agenzia immobiliare che cura le trattative per la vendita dell’abitazione, infatti,  la “villa singola immersa in giardino privato di circa quattro ettari” fu “completamente ristrutturata nel 2017 sia dal punto di vista sismico che strutturale”. Sistemato anche l’esterno che 11 anni fa finì nelle immagini e nelle foto che fecero il giro del mondo.

La villa alle porte del centro storico di Perugia, il cui prezzo richiesto per l’acquisto è di 295mila euro, dopo essere stara al centro di numerosi rilievi e perizie scientifiche, venne dissequestrata dai giudici nell’ottobre del 2009 e riconsegnata alla stessa proprietaria che in precedenza l’aveva affittata a Meredith e alla studentessa americana Amanda Knox, per anni accusata del delitto e poi scagionata col fidanzato Raffaele Sollecito. Dopo essere rimasta a lungo vuota, l’abitazione era stata già messa in vendita dalla titolare storica nel 2013 e infine ceduta nel giugno del 2015 all’attuale proprietà che ora, dopo una profonda ristrutturazione, l’ha rimessa in vendita.

La vicenda giudiziaria legata all’omicidio di Meredith Kercher è ormai chiusa da tempo. L’unico colpevole accertato resta Rudy Guede, condannato definitivamente a 16 anni di reclusione e attualmente rinchiuso nel carcere di Viterbo dove di recente è stato ammesso al lavoro esterno Per lui il fine pena è previsto nel 2022 ma già entro quest’anno potrebbe chiedere la semilibertà. Dopo un lunga e travagliata storia processuale fatta di  sentenze di condanna , ribaltamenti in appello e rinvii della Cassazione,  sono stati assolti in maniera definitiva, invece, Raffaele Sollecito e Amanda Knox


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/