Denise Pipitone, il regalo dei genitori per i suoi 18 anni: giochi alla scuola dell’infanzia


Il 26 ottobre del 2000 nasceva in Sicilia Denise Pipitone, poi scomparsa da Mazara del Vallo, nella provincia di Trapani, meno di quattro anni dopo, il primo settembre del 2004. Da quel giorno sono trascorsi oltre quattordici anni, un periodo durante il quale Piera Maggio – la mamma della bambina scomparsa – non ha mai smesso di cercare la verità su quanto accaduto a sua figlia. E per domani, giorno del diciottesimo compleanno di Denise, ha organizzato un evento durante il quale donerà insieme a Piero Pulizzi – padre biologico della bimba scomparsa e da qualche giorno suo marito – alcuni giochi rimasti inutilizzati, come una casetta e una bici, alla scuola dove Denise aveva frequentato il primo anno di scuola dell’infanzia. All’iniziativa “Il regalo di Denise” parteciperanno entrambi i genitori della bambina, appunto Piera Maggio e Piero Pulizzi. I due, come mostra anche una foto apparsa sui profili social utilizzati per cercare la bambina, si sono sposati qualche giorno fa.

L’iniziativa per il diciottesimo compleanno di Denise Pipitone – L’evento organizzato per i 18 anni di Denise si terrà domani 26 ottobre alla scuola Rodari di piazza Macello, a Mazara del Vallo. “La casetta – ha comunicato Piera Maggio in un post pubblicato su Facebook – è quella regalata dall’allora amministrazione comunale di Mazara del Vallo in occasione del quarto compleanno di Denise, quasi due mesi dopo il suo sequestro”. La piccola Denise Pipitone scomparve il primo settembre 2004 davanti casa della famiglia, all’angolo tra le vie Castagnola e La Bruna, a Mazara del Vallo. All’epoca della sparizione, la bambina non aveva ancora compiuto quattro anni. Il suo è un sequestro avvolto nel mistero e che al momento non ha colpevoli. Lo scorso anno la Cassazione ha definitivamente assolto dall’accusa di concorso in sequestro di minorenne Jessica Pulizzi, la sorellastra di Denise.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/