“Di Francesco? Siamo tutti colpevoli, nessuno escluso”


Daniele De Rossi, centrocampista della Roma. Lapresse

Daniele De Rossi, centrocampista della Roma. Lapresse

“C’ il senso illogico di quando le cose vanno molto male, di quando le rotte sembrano impossibili da invertire. E c’ il senso dell’esperienza mia che dice che momenti cos ne abbiamo passati tanti e ne siamo usciti fuori, a volte meglio a volte peggio. C’ comunque l’obbligo morale di fare molto meglio di cos”. Daniele De Rossi analizza cos il momento nero della Roma, battuta a Bologna, incapace di reagire e a soli 5 punti dopo 5 giornate di campionato. “Di Francesco? lo stesso allenatore che ci ha portato in semifinale di Champions – lo difende il capitano a Sky Sport -, quello con cui comunichiamo, non vedo perch il colpevole sia soltanto lui. Per battere il Bologna o il Chievo, con tutto il rispetto, non serve Guardiola in panchina. Prendiamoci le nostre responsabilit, lui star sbagliando come stiamo sbagliando noi calciatori. Non si salva nessuno, non mi sembra questo il momento di dover prendere e dare la colpa all’allenatore”.

omaggio a giorgio rossi
De Rossi ha poi voluto salutare Giorgio Rossi, storico massaggiatore della Roma, scomparso nella notte: “Gli daremo domani l’ultimo saluto al funerale, per il resto posso dire che era una persona molto importante per tutta la Roma. Mi ha accudito come fa un nonno quando ero un ragazzino. Sapevamo che non stava molto bene, spero stia meglio adesso”.


 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it