Dite al mio bambino che lo amo. L’addio di Ian al figlio Archie


Un legame tra padre e figlio è indissolubile e di certo il sogno di ogni uomo è quello di trascorrere più tempo possibile con il proprio bambino (o bambina). Quando però un papà scopre di avere una grave malattia e di disporre ancora di pochissimo tempo il bisogno di stare insieme ai propri figli diventa vitale e ogni minuto in più è un minuto di felicità.

Ne sa qualcosa Ian Davis, medico di 40 anni affetto da una gravissima malattia ai motoneuroni, che pochi giorni prima di morire – sdraiato al letto d’ospedale e collegato ai macchinari che gli consentivano di sopravvivere – ha voluto scattarsi una foto insieme al figlio Archie. L’uomo ha quindi pubblicato lo scatto sulla sua pagina Facebook:

“Oggi vi dico addio. Grazie a tutti per tutto il supporto, l’amore e la compassione che mi avete dedicato negli anni in cui ho combattuto la mia malattia. Lascerò questo corpo spezzato con un cuore pieno, per favore dite al mio bambino che lo amo e sono orgoglioso di essere suo padre”, ha scritto Ian. Il giorno dopo è morto.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/