“Donate e venite a cena con me”


“Penso che lo sport, praticato a qualsiasi livello, sia vita – afferma Mattia De Sciglio -. E dunque per me stato molto facile rispondere con un deciso s alla chiamata della Fondazione Candido Cannav per una campagna il cui ricavato andr a finanziare progetti sportivi per ragazzi con disabilit, per detenuti e per affermare il valore dello sport, del fair play e delle sue regole. Sono molto felice di sostenere questa iniziativa su Wishraiser, di incontrare i tifosi-donatori e contemporaneamente di fare qualcosa di buono per la nostra comunit”. Mattia De Sciglio aveva molto da fare e da festeggiare, ma poche ore dopo la conquista dell’ottavo scudetto consecutivo della sua Juve, cui ha contribuito con una brillante stagione personale, il terzino bianconero ha voluto dedicare il suo impegno a una causa nobile: una raccolta di donazioni a favore della Fondazione di Rcs Mediagrup e della Gazzetta dello Sport.

come funziona
Il meccanismo semplice: andate su https://www.wishraiser.com/it/campaigns/mattia e cliccate per fare una donazione: decidete voi l’importo fra i molti proposti. Fra tutti i donatori sar estratto a sorte un fortunato o una fortunata che potr vivere, insieme a un accompagnatore e completamente spesato dall’organizzazione, un’esperienza con il giocatore: sar infatti invitato a cena a Torino, nel ristorante preferito di Mattia, con il quale potr conversare e rivivere ogni tappa di questa annata. In realt la campagna consente molto altro, a seconda della cifra donata: video di ringraziamento personalizzato, T-shirt, foto, palloni, maglie autografate dal giocatore (e da suoi compagni). E’ possibile acquistare anche due Vip-pass per assistere all’imminente derby Juve-Torino in Tribuna Sivori. Il tutto deriva dalla disponibilit e dall’altruismo del campione.


la campagna
La campagna di De Sciglio promossa su Wishraiser, la piattaforma web leader in Europa che stravolge il tradizionale sistema delle aste benefiche online, rendendola pi accessibile e vicina agli appassionati. A che cosa servir il denaro raccolto? A finanziare progetti come quelli che vedete riassunti, anno per anno, sul sito Fondazionecannavo.it pensati nel solco delle testimonianze professionali e di vita di Candido Cannav, storico direttore della Gazzetta, scomparso 10 anni fa. Ne abbiamo portato a termine oltre 70, tutti realizzati in pochi mesi dall’annuncio: dalle carceri all’attivit sportiva dei disabili, dal sostegno di iniziative a favore della legalit e dell’educazione al fair play sportivo alla valorizzazione dell’impegno delle donne. Ma anche tanto altro, come il supporto a strutture sportive e sociali in localit poverissime dell’Etiopia e a iniziative culturali come la recente pubblicazione del libro “Storia sentimentale dello sport italiano”, un’antologia di articoli di Cannav in decenni di militanza nella sua Gazzetta. L’impegno della Fondazione di stare al fianco degli ultimi e degli emarginati, troppo spesso abbandonati dalla nostra societ. Per tutto questo, Mattia De Sciglio e noi vi chiediamo un click di generosit: servir anche a voi.

 Gasport 

© riproduzione riservata


Link ufficiale: gazzetta.it