Dramma ad Aosta, mamma uccide i figli di 7 e 9 anni con un’iniezione letale, poi si suicida


Ha ucciso i due figli di 7 e 9 anni con un’iniezione letale e poi si è tolta la vita. È una vera e propria tragedia familiare quella che si è consumata intorno alla mezzanotte di ieri, giovedì 15 novembre, ad Aosta: la donna, Marisa Charrère, infermiera di 48 anni nel reparto di cardiologia dell’ospedale della città, ha messo a letto i due bambini e poi li ha assassinati nella loro abitazione nel centro di Aymavilles. Le informazioni su quanto accaduto sono ancora confuse. Stando ad una prima ricostruzione e ai primi accertamenti effettuati dalle forze dell’ordine, sarebbe stata proprio una iniezione letale l’arma del delitto, realizzata con un cocktail di farmaci portato in casa direttamente dal nosocomio dove lavorava.

Ha lasciato due brevi lettere in cui scrive del peso insopportabile della vita. A chiamare i soccorsi è stato il marito della donna, appena rientrato in casa. Sul posto si è recato il pubblico ministero Carlo Introvigne, che disporrà a breve le autopsie sui tre corpi.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/