Due donne intrappolate in casa durante l’eruzione


Ancora un’altra scoperta negli Scavi Archeologici di Pompei, sempre nella medesima “Casa del Giardino Incantato” rinvenuta lo scorso 5 ottobre. Si tratta di due scheletri, uno dei quali probabilmente di una donna, riportati alla luce nella “Casa con giardino” di Pompei. Lo scoperta è stata mostrata in anteprima mondiale tv dalle telecamere de La Vita in Diretta, il programma di Rai1 condotto da Francesca Fialdini e Tiberio Timperi. La camera, dove secondo gli archeologi che lavorano agli scavi, avevano trovato rifugio almeno sei persone, si trova all’interno della dimora, dove di recente è emersa l’iscrizione che ha permesso di ridatare l’eruzione del Vesuvio, che ha sepolto Pompei, al 24 ottobre di 1939 anni fa.

“A Pompei – ha detto Massimo Osanna, Direttore del Parco Archeologico di Pompei, svelando il ritrovamento – ci sono sempre sorprese. Le correnti piroclastiche hanno sigillato tutto” e “le vittime che affollavano questa stanza erano un po’ come topi in trappola. Dopo diciotto ore di pioggia di lapilli sono rimasti intrappolati e aspettavano una possibile salvezza, che non sarebbe avvenuta”.

In diretta, il ritrovamento di due anelli che adornavano una mano. “Probabilmente – come ha spiegato Osanna – si tratta di una donna. Forse gli uomini avevano cercato di farsi strada nei lapilli”, mentre donne e bambini erano rimasti in casa, in attesa. Questa eccezionale scoperta avviene dopo il rinvenimento, a inizio mese, della “Casa del Giardino Incantato”. Il grande larario emerso, infatti, presenta caratteristiche che lo rendono davvero unico. “Una stanza meravigliosa ed enigmatica da studiare a fondo”, ha spiegato il direttore del Parco Archeologico, Massimo Osanna.


Link ufficiale: https://www.fanpage.it/feed/